Rabat, 19 dic – L’ennesima “vacanza per aprire la mente” finita in tragedia. Due turiste scandinave di 24 e 28 anni sono state stuprate e barbaramente uccise in Marocco, mentre facevano trekking sull’Alto Atlante. Il fatto è avvenuto probabilmente lo scorso fine settimana.
Le vittime, la danese Louisa Vesterager Jespersen e la norvegese Maren Ueland, sono state violentate e poi sgozzate vicino Chamharouche, nei pressi di Imlil. Il villaggio è anche il campo base per per scalare la vetta più alta dell’Africa settentrionale, il monte Toubkal. La polizia locale è alla ricerca degli assassini: uno di loro è stato già fermato a Marrakech, ma gli altri, probabilmente due, sono ancora latitanti. L’ultimo contatto tra la Maren e i genitori risale al 9 dicembre.
“Era così brava, la sua priorità era la sicurezza, le ragazze hanno preso ogni precauzione prima di intraprendere questo viaggio”, ha dichiarato Irene Ueland, la madre di una delle due ragazze. Le due turiste scandinave si erano conosciute all’università in Norvegia e avevano organizzato il viaggio da mesi. Un poliziotto norvegese distaccato all’ambasciata a Rabat, capitale del Marocco, ha raggiunto Marrakech per fare da collegamento tra le autorità. Intanto, la polizia ha sospeso le escursioni in tutta la provincia.
Il barbaro assassinio di queste due ragazze è soltanto l’ultimo di una lunga serie, tutti avvenuti tra il Nord Africa e il Medio Oriente, che hanno per protagoniste giovani turiste “open minded” verso culture non proprio compatibili con lo stile di vita occidentale. Pensiamo ad esempio a Pippa Bacca, stuprata e violentata in Turchia mentre, vestita da sposa, viaggiava in autostop per portare un messaggio di pace nella regione: anche lei uccisa mentre inseguiva la chimera dell’amore universale e della pacifica coesistenza tra culture inconciliabili tra di loro.

12 Commenti

  1. credevano di essere in vacanza in giappone?
    quando il cervello non funziona ed emette idee bacate,
    va sempre a finire male:
    darwin awards NON PERDONA…
    mai.

  2. “Era così brava, la sua priorità era la sicurezza, le ragazze hanno preso ogni precauzione prima di intraprendere questo viaggio”, ha dichiarato Irene Ueland, la madre di una delle due ragazze.”
    Se la sua priorità era la sicurezza come mai non sapeva di andare in un paese in cui lo stupro di ragazze senza veli e non protette da un uomo è una cosa quasi normale e quasi giustificata dalla religione?

  3. Ripristinare confini esercito a presidio e respingere chi entra illegalmente altro che globalizzazione che porta,come consegenza certa l’islamizzazione dell’europa…e chi vuol aiutare gli immigrati che dicono falsamente di scappare da guerre, vada nel loro paese e provi a costruire una chiesa….

  4. E’ soltanto selezione naturale. Se vai nella savana a mani nude; se incontri una tribù di cannibali in una foresta; se salti da un aereo senza paracadute; etc., etc., hai altissime probabilità di morire di morte violenta. Anche a me piacerebbe che questo mondo fosse un paradiso dove le pecore pascolano in pace ed in armonia con i lupi. Critico con veemenza la nostra civiltà dove un cretino non può essere definito tale e corretto altrimenti è discriminante o peccato ed ha come unica conseguenza che ogni cretino si ritiene quindi intelligente. Mi dispiace, ma non riesco a provare pena per quelle incoscienti sprovvedute!

  5. Sono rimasta scioccata da ciò che è accaduto, non ho mai pensato che potesse succedere una cosa del genere. comunque volevo dire ma senza discussioni e civilmente che le persone non sono tutte uguali ogni persona ha il suo carattere e la sua personalità. queste tre persone sono senza scrupoli però non vuol dire che tutti gli altri sono incivili e ignoranti , come esempio prendo me stessa sono venuta legalmente a questo paese studio molto bene e voglio costruire il mio futuro con le mie mani lavorando, studiando e aiutando gente indifficoltà. indovinate un po’ sono marrocchina e islamica sencodo voi sono una assassina?poi comunque io vi ricordo anche lo sterminio dei ebrei nel periodo del nazismo chi erano quelli arabi ? No erano europei. Io con questo commento non giustifico questo crimine e spero con tutto il cuore che questi criminali vengano giudiziati il prima possibile con la pena più brutta che ci sia.

Commenta