Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dundee, 15 mag  – In Scozia una studentessa di 29 anni ha detto che “le donne hanno la vagina” e “non sono forti come gli uomini”. Risultat? Deve affrontare un’azione disciplinare da parte dell’università. I compagni di classe si sono lamentati dei commenti “offensivi e discriminatori” della ragazza.

Sangue di Enea Ritter

“Le donne hanno la vagina”: offensivo

La studentessa che ha affermato che le donne sono nate con genitali femminili e ha affermato che la differenza di forza fisica tra uomini e donne “era un dato di fatto” sta affrontando un’azione disciplinare  da parte della sua università. Lisa Keogh, 29 anni, studia legge presso l’Abertay University di Dundee, in Scozia: è stata segnalata ai capi universitari dai suoi compagni di classe dopo aver detto che le donne non erano fisicamente forti come gli uomini.

Black Brain

La studentessa e il dibattito sul gender

Lisa è madre di due figli e ha detto di aver preso parte a un seminario video su femminismo di genere e legge: è qui che ha osato sollevare preoccupazioni sulle donne trans che prendono parte alle arti marziali miste nelle categorie femminili. Dopo aver detto ai suoi compagni di classe che una donna che aveva il testosterone nel corpo da 32 anni sarebbe stata geneticamente più forte della donna media, la studentessa è stata accusata di chiamare le donne il “sesso debole”.

“Pensavo fosse uno scherzo”

Ha detto al Times: ‘Ho pensato che fosse uno scherzo. Pensavo che non ci fosse modo che l’università mi perseguitasse per aver utilizzato il mio diritto legale alla libertà di parola “. In seguito al dibattito, la Keogh afferma di essere stata silenziata dal suo docente. E’ stata inoltre insultata e molestata da parte dei suoi compagni di classe. Lisa non si capacita dell’accaduto: “Non intendevo essere offensiva, ho solo preso parte a un dibattito e ho esposto le mie opinioni in maniera sincera”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta