Roma, 24 giu – L’Ue approva le candidature di ingresso nella comunità europea di Ucraina e Moldavia, come riporta l’Ansa.

Ue, sì all’ingresso futuro di Ucraina e Moldavia

È il Consiglio Europeo a dare l’assenso alla proposta della Commissione. Così l’Ue dice sì alle candidature di ingresso di Ucraina e Moldavia nella comunità europea. Disposizione positiva tenuta anche per la Georgia, ma in un contesto più remoto di quello attuale. Secondo Ursula von der Leyen “oggi è un buon giorno per l’Europa”. Poi si rivolge ai diretti interessati: “Congratulazioni al Presidente Volodymyr Zelensky, alla presidente Maia Sandu e al primo ministro Irakli Garibashvili. I vostri Paesi fanno parte della nostra famiglia europea. E la storica decisione odierna dei leader lo conferma”. Il presidente della Commissione scrive queste parole su Twitter. Volodymyr Zelensky commenta così: “È un momento unico e storico”. Il presidente ucraino si era collegato in videoconferenza con la sala del Consiglio Europeo dopo il voto allo status di candidato.

Macron: “Segnale forte alla Russia”

L’Ue favorevole alla candidatura di Ucraina e Moldavia, così come alle possibilità future anche per la Georgia sono “un segnale molto forte”, secondo il presidente france Emmanuel Macron. Segnale forte alla Russia, se non si fosse ben inteso, visto che l’inquilino dell’Eliseo parla di fatto “importante nel contesto di guerra“. Macron ha poi ha aggiunto: “Vediamo un fenomeno di stanchezza di alcuni Paesi per l’allargamento, perché il percorso è lungo e duro. Servirà tantissimo tempo, siamo onesti. Invece dobbiamo operare in modo più rapido per stabilizzare il nostro vicinato. Alla nostra frontiera abbiamo la Russia, la Turchia e il Regno Unito e non possiamo lasciare un vuoto geopolitico”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta