Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 17 gen – Come in molte nazioni africane, anche in Senegal sono in tanti a non aver accesso all’energia elettrica. Una problematica alla quale le autorità stanno cercando di rimediare. La buona notizia è che il governo non solo sta progettando di costruire nuove centrali, ma che per farlo sta puntando sulle fonti rinnovabili in modo anche da conseguire importanti benefici ambientali.

Una nuova centrale solare per il Senegal

Degno di nota a tal proposito è l’accordo appena stipulato dalla Energy Resource Senegal con il fondo d’investimento sudafricano Climate Fund Managers (CFM) per la costruzione di una centrale solare a Niakhar. Il progetto consiste nella realizzazione di un impianto fotovoltaico da 30 megawatt di potenza installata. Combinato con un sistema di batterie per immagazzinare l’energia elettrica che potrà essere utilizzata anche nella notte in modo da garantirà un’operatività sulle 24 ore. Con un costo stimato in 40 milioni di dollari, l’impianto fornirà energia pulita a 150mila persone.

L’iniziativafa parte di un piano più ampio che punta, entro il 2025, ad avere 500 megawatt di potenza installata da fonti pulite. Un traguardo importante se si pensa che nel 2019 le rinnovabili in Senegal totalizzavano poco più di 130 megawatt.

Obiettivo elettrificazione totale entro il 2025

Sicuramente importante, questo progetto da solo non può però garantire l’accesso all’energia elettrica anche nelle campagne, dove manca una rete di distribuzione. Per tale motivo l’Aser, Agenzia rurale di elettrificazione del Senegal, ha lanciato un bando destinato alle compagnie interessate per la costruzione di 133 centrali solari off-grid al fine di fornire energia elettrica a 117 villaggi.
Per incentivare la costruzione di centrali rinnovabili il governo del Senegal ha esentato dall’Iva tutti i componenti necessari per costruire centrali da fonti come solare ed eolico. Questo ha permesso di ridurre i costi di costruzione  del 18%. Agevolando così il raggiungimento dell’obiettivo di garantire che, sempre per il 2025, tutti i senegalesi abbiano accesso all’elettricità.
Giuseppe De Santis

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta