Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bruxelles, 5 mag – Nonostante sia stato raggiunto un accordo sull’abbandono della Gran Bretagna all’Unione Europea, la Brexit è ancora argomento di forte discussione in seno al consesso comunitario. E di fronte alla proposta provocatoria di concedere la cittadinanza belga ai funzionari britannici che volessero continuare a lavorare per l’Ue, avanzata da parte del presidente della commissione Jean-Claude Juncker, non si è fatta attendere la risposta dell’istrionico Nigel Farage.


“I popoli europei non si identificano con quella bandiera! Non si identificano con queste istituzioni!”, attacca Farage, che di fronte alla proposta di Juncker traccia un parallelismo fra Ue e Belgio: “Nessuno osa mai dire la verità riguardo al Belgio: il Belgio non è una nazione, è una creazione artificiale: è forse per questo che siete contenti di passare ad un livello europeo più alto”. Infine la profezia: “La Brexit è il primo mattoncino del muro: i giorni di questo progetto sono contati, vogliamo vivere in Stati nazione, non in false creazioni artificiali!”

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta