Il Primato Nazionale mensile in edicola

Mosca, 2 nov – Edward Snowden ha annunciato che lui e sua moglie stanno facendo domanda per la cittadinanza russa, pur mantenendo la loro nazionalità americana. I due aspettano un figlio e temono che questa pratica possa evitare eventuali separazioni tra la famiglia.

Snowden: “Avrò un figlio, non voglio separarmene”

“Dopo anni di separazione dai nostri genitori, io e mia moglie non abbiamo alcun desiderio di essere separati da nostro figlio. Ecco perché, in quest’era di pandemie e confini chiusi, stiamo facendo domanda per la doppia cittadinanza Usa-Russia”, ha detto Snowden in un tweet. La scorsa settimana, la moglie di Snowden, Lindsay Mills, ha annunciato che la coppia aspetta il loro primo figlio. “Lindsay e io resteremo americani, crescendo nostro figlio con tutti i valori dell’America che amiamo, inclusa la libertà di dire la sua. E attendo con ansia il giorno in cui potrò tornare negli Stati Uniti, così l’intera famiglia potrà essere riuniti “, ha detto Snowden.

Snowden vive in esilio a Mosca dal 2013

Snowden ha recentemente ottenuto un permesso di soggiorno permanente in Russia, ha detto il mese scorso il suo avvocato Anatoly Kucherena all’agenzia di stampa statale RIA Novosti. Snowden è accusato negli USa di spionaggio e furto di proprietà del governo negli Stati Uniti per aver divulgato ai media informazioni sull’intelligence americana e sui programmi di sorveglianza di massa. Vive in esilio a Mosca dal 2013.

La legge russa è cambiata

Secondo la Cnn, fino a poco tempo fa, la legge russa stabiliva che gli stranieri dovevano rinunciare a qualsiasi altra cittadinanza per richiedere un passaporto russo. La nuova legislazione approvata ad aprile ha revocato tale requisito, consentendo a Snowden di richiedere la doppia cittadinanza.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta