Tokyo, 7 set – “Un Paese che non ha paura della sua storia e che guarda al futuro ridando vigore agli emblemi della sua antica grandezza”. Con queste parole il premier giapponese Shinzo Abe ha annunciato il via libera del governo all’utilizzo della vecchia bandiera imperiale altrimenti nota come “del Sole Nascente”.

La bandiera imperiale torna “ufficiale”

Nata ufficialmente durante il periodo Edo, il vessillo – un sole rosso da cui dipartono 16 raggi – è riconosciuto come simbolo di buon auspicio e portafortuna e divenne bandiera nazionale durante la restaurazione Meiji. Universalmente nota come simbolo del Giappone imperiale, nonostante la sconfitta nel secondo conflitto mondiale la bandiera imperiale è oggi ampiamente utilizzata, oltre che per campagne di marketing, anche in contesti ufficiali: una sua versione stilizzata è infatti emblema delle forze di autodifesa, l’«esercito» nipponico.


La bandiera imperiale, spiega Gerry Freda sul Giornale, tornerà ad essere issata in pubblico nel corso della cerimonia di apertura delle prossime olimpiadi, che si terranno a Tokyo nel 2020. Non solo: concluso l’evento internazionale la bandiera verrà resa obbligatoria anche in tutti gli edifici pubblici, ivi compresi quelli situati all’estero come le ambasciate.

Nicola Mattei

Commenti

commenti

5 Commenti

  1. come si fa a non amare visceralmente il Giappone ?

    in assoluto,assieme alla antica cultura Greco-Romana il massimo della espressione dei Valori dell’Uomo,del Patriota,del Guerriero.

    DAI NIHON ICHIBAN ! OSS !

  2. Esattamente dall’altra parte del mondo rispetto a ciò che ci circonda: rigore, disciplina, spirito di sacrificio, naturale inclinazione a preservare le proprie radici, disdegno del piagnisteo.

  3. Una notizia meravigliosa, non mi sembra neanche vero; spero non ci siano ripensamenti, forzati o meno. In tempi oscuri come quelli attuali ogni tanto si accende qualche luce. Grazie al Primato per aver riportato l’evento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here