Il Primato Nazionale mensile in edicola

Tel Aviv, 11 set – Soros e i rettiliani guidano il mondo. A dirlo è il figlio del premier di Israele, Beniamyn Netanyahu. Il figlio Yair, infatti, ha pubblicato sul suo profilo facebook una vignetta che i critici ritengono essere antisemita. Subito polemiche in patria e fuori, e imbarazzo del padre che gira il mondo accusando chiunque non la pensi come lui di antisemitismo.



Ora persino suo figlio ci si mette a destabilizzare le leadership di Bibi, che si rifiuta di commentare l’attività sui social del suo primogenito. E non è la prima volta che Yair fa scalpore in rete, dato che già nei giorni in cui si sono consumate le violenze a Charlottesville, il rampollo affermava che l’estrema sinistra è peggio dei neonazisti.

Curioso notare che sono in molti a ritenere che in casa Netanyahu siano le idee di Yair a dettare legge, tanto che papà Bibi e mamma Sara tratterebbero il loro primogenito come futuro ministro dello stato ebraico. Inoltre il suo incarico ufficiale in Israele, almeno all’inizio del mandato del padre, era quello di costruire e controllare l’immagine del babbo sui social media. Roba non da poco per uno che viene accusato di antisemitismo.

In realtà c’è chi pensa che la vignetta sia stata postata perchè i Natanyahu non sono mai stati in buoni rapporti con il magnate ungherese, che viene accusato di destabilizzare il governo di Israele con i finanziamenti alle ong che aiutano i palestinesi. Inoltre tra le persone che vengono guidate dal burattino Soros ci sono, oltre ai rettiliani, molti esponenti della politica israeliana critici nei confronti del premier e di sua moglie, accusata di spese pazze con soldi pubblici.

E comunque, per dovere di cronaca, prima di essere cancellato dalla bacheca di facebook, il post con la vignetta in questione è stato condiviso da 273 persone, e in 612 vi hanno messo il loro “mi piace”. Anche l’ex leader del Ku Klux Klan, David Duke lo ha condiviso.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta