Il Primato Nazionale mensile in edicola

Madrid, 28 apr – Spagna, aprono i seggi: le elezioni generali per il rinnovo del Congresso dei Deputati e del Senato sono in atto. Le operazioni sono iniziate alle 9 del mattino e si chiuderanno alle 20.

Le elezioni per le “Cortes Generales”

Gli elettori chiamati a votare saranno circa 36.893.976. I deputati che dovranno invece essere eletti sono 350, 208 invece, i senatori. Le cosiddette Cortes Generales ovvero il parlamento spagnolo, sono state elette l’ultima volta il 26 giugno 2016.

Elezioni in “due blocchi”

Il socialista Pedro Sanchez è uno dei favoriti, ma ma non avrebbe la forza “politica” di poter governare da solo; altro favorito è Pablo Casado, capo del Partido popular, è un altro favorito. Secondo gli analisti, la votazione arriverà a delineare due blocchi, quello di Sanchez e quello di Casado: quest’ultimo si è “aperto” al partito sovranista di Santiago Abscal, denominato Vox. Nei sondaggi questi è favoritissimo, si da per scontato il suo ingresso in parlamento ed è una votazione “storica” in quanto è dal 1982 che un partito con tale impronta politica non aveva un seggio in questo contesto. Ciudadanos, il movimento  nato  in contrapposizione alle istanze indipendentiste e secessioniste portate avanti dalla Catalogna, guidato dal leader Alber Rivera, con ogni probabilità nello scacchiere politico si andrebbe ad allineare con lo schieramento di centrodestra.

Ilaria Paoletti

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta