Roma, 27 mag – José María Fernández Sousa-Faro, presidente di PharmaMar – una delle più grandi case farmaceutiche spagnole – aveva il green pass falso. Compare infatti nell’elenco dei nomi di “finti” vaccinati contro il Covid. Uno scandalo che sta travolgendo la Spagna, considerato l’impressionante numero di indagati. La notizia, confermata a El Mundo da fonti di polizia e inizialmente riportata El Periódico de España, è particolarmente scioccante se consideriamo che PharmaMar è nota per la produzione del farmaco Aplidin contro il coronavirus.

L’Operazione Jenner, condotta dalla polizia spagnola, ha permesso di individuare 2.200 persone persone con falsi certificati di vaccinazione contro il Covid. Tra gli indagati, ritenuti appunto in possesso di green pass farlocchi, pare vi siano diversi personaggi celebri. Nell’elenco inviato dalle forze dell’ordine al tribunale di Madrid, stando sempre a quanto riportato da El Mundo, oltre a Fernández Sousa-Faro, compaiono l’artista Omar Montes e il tennista australiano Álex de Miñaur.

Green pass falso, chi è il presidente della casa farmaceutica PharmaMar

Il presidente di PharmaMar, 76 anni, è docente di Biochimica all’Università Complutense e a quella di Santiago de Compostela. Laureato in Economia Aziendale presso l’IESE di Madrid, è autore di circa 100 pubblicazioni e brevetti di biochimica e biologia molecolare. Con più di 35 anni di esperienza nell’industria farmaceutica, Fernández Sousa-Faro è stato membro dei consigli di amministrazione di Antibióticos, Penibérica, Biolys, ICI-Farma, Pescanova, Transfesa, Cooper-Zeltia, ICI-Zeltia e Banco Guipuzcoano.
E’ stato inserito nella lista dei falsi vaccinati perché in realtà non avrebbe davvero ricevuto la terza dose del vaccino contro il coronavirus. PharmaMar è un’azienda farmaceutica con sedi in Europa e negli Stati Uniti, composta da 400 professionisti.

L’operazione Jenner della polizia spagnola ha consentito lo smantellamento di una rete criminale che forniva green pass falsi anche in altri Paesi dell’Unione europea. Il nome dell’operazione, Jenner, è una dedica a Edward Jenner, medico e scienziato inglese che ha sviluppato il primo vaccino contro il vaiolo ed è considerato il padre dell’immunologia.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta