Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 mag — La cancel culture non ha risparmiato nemmeno la statua di Marilyn Monroe. A finire nel mirino del calvinismo politicamente corretto, con tanto di petizione che ne chiede l’abbattimento, è il monumento alto circa 7 metri in cui l’attrice è ritratta nella celeberrima scena di Quando la moglie è in vacanza. Quella in cui, la nostra Marilyn si trova sopra una grata della metropolitana e il vento le alza la gonna. 



Anche Marilyn Monroe vittima della cancel culture 

Ebbene, secondo i canoni del nuovo bigottismo 2.0, la statua andrebbe rimossa perché promuoverebbe la misoginia e l’upskirting — cioè la pratica di guardare le parti intime di una donna sbirciando da sotto la gonna — e una immagine iper sessualizzata dell’attrice. Poco importa se proprio quella immagine «ipersessualizzata» ha reso Marilyn Monroe l’icona della sensualità per generazioni: le beghine femministe vogliono mettere il saio anche a lei. 

Bigottismo a oltranza

La scultura, intitolata Forever Marilyn, si trova a Palm Springs, in California. Installata nel centro cittadino dal 2012 al 2014, ora verrà esposta in modo permanente proprio di fronte all’ingresso del Palm Springs Art Museum. Nell’apprendere la notizia, l’opinione pubblica si è spaccata in due: c’è chi plaude all’iniziativa sostenendo che l’opera attirerà turisti in città. E c’è chi come Louis Grachos, direttore del museo, che condanna l’iniziativa con toni che non sfigurerebbero in una colonia amish: «Il pensiero di quei ragazzi, quando lasciano il nostro museo e la prima cosa che vedono sono gli indumenti intimi e la biancheria di questa enorme scultura di Marilyn Monroe, sarebbe altamente offensivo».

La petizione

Da queste affermazioni è scattata l‘immancabile petizione a Change.org che finora ha raccolto oltre 40.000 firme. Elizabeth Armstrong, promotrice e della petizione, ha così dichiarato a Npr: «È una statua palesemente sessista. Costringe quasi le persone a fare upskirting. Sollecitiamo Palm Springs a trovare modi più appropriati per onorare la sua memoria e la vera eredità di Marilyn Monroe». La povera Marilyn, colei che dormiva vestita solo di «due gocce di Chanel nr.5», si starà rivoltando nella tomba.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Queste persone sono psicologicamente pericolose e vanno neutralizate al piu presto!
    Sollecito da parte dell’Istituto Case Riunite per falliti clamorosi di riprendersi questi scappati di casa!
    Vieppiu’ si suggerisce l’A.G di chiudere tutti codesti siti web di scam / fogna!
    Change , si la vostra capoccia babbei!

Commenta