Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 apr – Non più Swaziland, in inglese “terra degli swazi“, ma Regno di eSwatini, ossia “terra degli swazi”, nella lingua locale. Così, in occasione del suo 50esimo compleanno e dei cinquant’anni dall’indipendenza dalla Gran Bretagna, re Mswati III ha annunciato – lasciando di stucco i sudditi – di voler ribattezzare il suo Paese, forse per eliminare l’ultimo residuo coloniale rimasto nel nome ufficiale o semplicemente perché un monarca assoluto fa come gli pare. Assolutamente.
La piccola monarchia dell’Africa del Sud, situata a poco più di 400 chilometri da Johannesburg, ha dichiarato l’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1968. Era rimasta una delle poche ex colonie anglosassoni che aveva conservato lo stesso nome di quando faceva parte dell’impero britannico.
Il monarca ha annunciato il cambiamento ufficiale in uno stadio durante la festa nazionale, quando magari i suoi poveri sudditi si aspettavano annunci di vero interesse nazionale. Va detto che comunque Mswati da anni ormai si riferiva allo Swaziland con il nome eSwatini. Sempre perché un monarca assoluto è libero di chiamare il suo regno come preferisce. A maggior ragione quando festeggia il compleanno.

1 commento

  1. e ha fatto solamente bene, noi intanto abbiamo il ministro dell’istruzione che tiene più all’inglese che all’italiano

Commenta