Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 feb – “Deutschland, Deutschland über alles, über alles in der welt”. Così cantò il solista incaricato di cantare l’inno tedesco prima del match di Fed Cup tra Germania e Usa in programma a Maui, alle Hawai. Peccato che, nella mai paranoica Germania, quella strofa sia vietata per legge in quanto “nazista” (?). Il governo tedesco ha eliminato quella strofa dopo la riunificazione delle due Germanie e ora vieta di cantarla in qualsiasi manifestazione ufficiale.



https://www.youtube.com/watch?v=Ac4LEopZXjQ

La federtennis americana è stata costretta a scusarsi, dopo le proteste delle tenniste tedesche che minacciavano di abbandonare il campo. “Gioco in Fed Cup da 13 anni ed è stata la cosa peggiore che mi sia successa: è stata una dimostrazione di ignoranza, non mi sono mai sentita meno rispettata nella mia vita. Ho addirittura pensato di lasciare il campo”, ha raccontato Petkovic, tedesca di origine bosniaca, ma a quanto pare molto ben integrata nel folle complesso di colpa collettivo che regna nella sua patria d’adozione. “Ci scusiamo sinceramente con la squadra tedesca e con i suoi tifosi – il messaggio della federtennis statunitense – per l’esecuzione di un inno nazionale obsoleto. Non volevamo in alcun modo mancare di rispetto, non capiterà più”.

Giorgio Nigra

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. mah,nel filmato la tennista slava è la seconda ad essere inquadrata e sembra cantare contenta “l’inno nazista” mentre l’ultima sembra l’unica contrariata,forse perchè sembra proprio Marine Le Pen.

    detto questo,non si può aggiungere altro tranne che la “sindrome K” (quella che “ahhh se nasci diventi ahhh”) sembra aver colpito ancora anche se questa bella tennista in Germania non vi è nemmeno nata.

  2. Comunque grave errore storico non cantare quelle due strofe…
    Inneggiano proprio all’unità dei vari stati della Germania e niente hanno a che fare col nazismo…
    …i soliti idioti…

Commenta