Roma, 14 mag – Attimi di terrore a Milwaukee, in una serata di sport trasformatasi in incubo. Fuori dal Fiserv Forum, dove i Boston Celtics erano stati appena sconfitti dai Bucks in gara-6 nei playoff Nba, tre persone sono state colpite da colpi di armi da fuoco. Spari che hanno generato il panico all’uscita dall’arena, dove una folla di oltre 11mila persone si era radunata per seguire sui maxi-schermi la partita di basket.

Playoff Nba a Milwaukee, spari e attimi di terrore: arrestato 29enne

Dieci minuti di paura e caos, con i tifosi che fuggivano in ogni direzione. La polizia americana riferisce che due donne e un uomo sono stati portati nel vicino ospedale a causa delle ferite riportate. Stando a quanto riportato dai media statunitensi, tra le persone colpite dagli spari c’è anche una minorenne. Per l’esattezza i feriti sarebbero un uomo di 30 anni, una donna di 29 e una ragazza di 16: tutti e tre sono stati trasportati d’urgenza in ospedale, e sarebbero in condizioni stabili. Alcuni testimoni fuori affermano di aver sentito spari fuori dall’arena di Milwaukee un minuto dopo la fine della partita dei playoff Nba.

Le forze dell’ordine hanno poi fatto sapere di aver fermato un uomo di 29 anni, ritenuto l’autore dell’attacco e ora tenuto in custodia, ma le indagini sono ancora in corso.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta