Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 ago – Raffiche di vento che hanno raggiunto i 250 km/h e pioggia incessante. Sulle isole meridionali del Giappone – in particolare sull’area intorno a Okinawa dove si trovano le basi americane – si è abbattuto il super tifone Maysak, diretto nella penisola coreana. L’allerta meteo resta altissima anche per i prossimi giorni, con il mare in tempesta che minaccia le coste nipponiche. Stando a quanto riportato da Japan Today, l’agenzia meteorologica giapponese aveva ipotizzato che Maysak avrebbe dovuto successivamente arrivare a Kyushu, principale isola meridionale del Giappone, ma il suo corso sembra stia deviando.

Atteso altro tifone

In ogni caso sono attesi ancora forti venti e nubifragi. Il clima del Sol Levante in questo periodo è sempre influenzato dai monsoni e a partire dal mese di agosto iniziano a presentarsi i tifoni, in particolare nella parte meridionale dell’arcipelago nipponico provocando smottamenti e inondazioni. I cicloni tropicali possono però arrivare a colpire anche la capitale Tokyo. Maysak è il nono tifone della stagione, dopo di esso è atteso Haishen, a causa delle acque dell’Oceano Pacifico notevolmente calde.

Eugenio Palazzini

Commenta