Roma, 2 lug – Sembrano ormai lontani i tempi in cui Macron poteva affermare che «stiamo vivendo la morte cerebrale della Nato». E pensare che l’inquilino dell’Eliseo ci ha riprovato anche di recente a rilanciare l’idea di un esercito europeo. C’è solo un problema: a Washington da quell’orecchio non ci sentono. E la condotta dell’Unione europea di fronte al conflitto russo-ucraino, il suo atlantismo parossistico, ha finito per ridare forza e nuova linfa a una Nato che sembrava agonizzante. Di più: secondo Giulio Tremonti, il progetto autonomistico europeo – per quanto timido e sgangherato – è comunque già finito.

La diagnosi di Tremonti

Intervenuto in collegamento a Controcorrente, programma condotto da Veronica Gentili su Rete4, l’ex ministro dell’Economia è stato categorico: «In questi giorni è avvenuta la fusione e l’incorporazione dell’Unione europea nella Nato». Secondo Tremonti, infatti, «quello che è successo ha una portata politica enorme, è finita l’idea della difesa europea perché tutto è assorbito in una logica politica più grande». L’ex ministro non intende sbilanciarsi in un giudizio di valore. Eppure non può che constatare ciò che è evidente a tutti: «Non dico se è giusto o sbagliato, ma dico solo che è finita una parte di Europa».

Leggi anche: Tremonti: «La globalizzazione e il mercato hanno fallito. Ora deve tornare lo Stato»

Europa al capolinea

La cosa può piacere o non piacere, ma così è: l’Unione europea, costrutto istituzionale assai instabile che attira più critiche che consensi, non può che osservare che ogni spiraglio autonomistico si sta inesorabilmente chiudendo. Non che qualcuno abbia mai veramente creduto che questa Europa potesse svincolarsi dal padrone d’oltre Atlantico. Eppure, che calasse così velocemente le braghe non era forse stato previsto neanche dai più scettici. Le parole di Tremonti, pertanto, non arrivano del tutto inattese. Magari sono solo arrivate un po’ prima del tempo.

Il video

Vittoria Fiore

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Sempre minchiate anti europeiste : la nato ha ripreso vigore solo perché Putin ha aggredito l’ucraina

  2. @luca:
    già,e perchè l’ha fatto?
    forse perchè vi è stato spinto dall’aggressività di quella stessa nato
    che è una diretta emanazione dell’america?
    quando c’è stato il golpe euromaidan (fomentato e pagato dall’america)
    di fatto l’ucraina intera si è preparata ad entrare nella nato,
    dopo precisi accordi in cui garantivano la funzione di stato cuscinetto neutrale….
    e avevano messo in piedi una vera e propria guerra civile contro le repubbliche separatiste del dombass che ha fatto quasi 14 mila morti,
    tra i russofoni.
    putin non è certo pulito,ma per decenni ha cercato di sfiammare la situazione,ha avvertito,cercato soluzioni con “i partner occidentali”
    ha criticato le guerre di aggressione dell’america e della nato in jugoslavia,in iraq,in libia
    ha condannato il TRADIMENTO e l’omicidio di gheddafi,ecc ecc
    gli ultimatum della nato verso il suo paese
    “non dovreste dare ultimatum,alla russia” me lo ricordo benissimo…
    cosi come mi ricordo le sue interviste,i convegni,gli incontri con presidenti e cancellieri di mezzo mondo,
    per cercare di trovare un punto di incontro tra gli interessi di sicurezza geopolitica della russia e quelli espansionistici della nato:
    si trovano tuttora i suoi interventi tradotti sul tubo…
    e se uno riesce a vederli con spirito critico neutrale,si rende conto benissimo che in tutta questa storia la ragione è dalla parte dei russi,
    e noi occidentali siamo in torto marcio.

    che ha aggredito per primo,è vero.
    che è passato dalla parte del torto?
    FORSE.

    quello che è certo è che l’america ci sta facendo la figura del bullo
    che a forza di provocazioni e prepotenze è riuscito a far reagire anche chi non voleva farlo,
    e noi europei quella degli imbecilli SERVI E AUTOLESIONISTI al punto che pagheremmo per essere sodomizzati dagli americani.

    e per tutti quelli che non sono d’accordo:
    perdete qualche ora sulla rete,e cercate gli interventi di putin degli ultimi quindici anni:
    vedeveli tutti,come ho fatto io nel corso del tempo,
    e terminate con quello,emblematico…
    in cui si vede il “terrificante macellaio senza coscienza”
    che si siede,avvillito….
    e dice:
    “ma PERCHE’,nessuno ci ASCOLTA?”

    ecco:ADESSO lo ascoltate tutti,vero?

    pagliacci.

Commenta