Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 1 nov – “L’Italia starebbe molto meglio fuori dall’Unione europea“. A dirlo non è di certo un sovranista o un No Euro ma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. In un’intervista alla radio londinese Lbc (Leading Britain’s Conversation), con il suo amico sovranista inglese Nigel Farage, leader del Brexit Party e storico euroscettico del Regno Unito, Trump ha criticato l’accordo sulla Brexit raggiunto dal premier britannico Boris Johnson, puntando il dito contro la Ue, colpevole secondo lui di rallentare il percorso di uscita del Regno Unito. Ma secondo il presidente Usa non solo il Regno Unito sarebbe bloccato dalla Ue. Anche l’Italia “starebbe molto meglio senza l’Unione europea – spiega Trump -. Ma se questi Paesi vogliono restare nell’Unione va bene lo stesso“.

“Sul commercio oggi voi siete bloccati dall’Unione europea”

Tutto è nato mentre Trump e Farage discutevano di sanità pubblica britannica, subito dopo l’endorsement del presidente Usa a un’alleanza del leader di Brexit con il premier Johnson alle prossime elezioni in Regno Unito il 12 dicembre. “Sareste una coppia perfetta per completare la Brexit“, dice il presidente Usa. Un’alleanza che impedirebbe al leader laburista Jeremy Corbyn di andare a Downing Street, anche perché – avverte Trump – “finireste molto male con lui“. A un certo punto il capo della Casa Bianca, mentre prova a tranquillizzare i britannici sulle future relazioni commerciali tra i due Paesi dopo la Brexit, dice: “Noi non vogliamo avere niente a che fare con la vostra sanità pubblica. Parliamo soltanto di commercio, che nel vostro caso, se faceste un accordo con noi, sarebbe quattro-cinque volte più grande di adesso, e la vostra economia ne gioverebbe moltissimo.Ma oggi voi siete bloccati dall’Unione europea, come altri Paesi nell’Ue“. Ma poi Trump cita soltanto l’Italia. Infine il presidente Usa lancia un avvertimento agli ascoltatori britannici (e non solo): “Sappiate che in Europa governano persone con le quali è molto difficile negoziare, mentre con me sarebbe tutto più facile: faremmo subito un accordo commerciale con voi“.

Insomma, per Trump la Ue è soltanto un ostacolo per fare affari vantaggiosi per gli Usa. E il sovranismo, ovviamente, non c’entra niente.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Il nostro burattinaio non è certamente Trump.
    Il suo consiglio di uscire dalla UE puó anche non essere spassionato e disinteressato ma non credo affatto che ci voglia come suoi burattini.

Commenta