“Ho tanta nostalgia degli anni Novanta/ quando il mondo era l’arca e noi eravamo Noè/ era difficile, ma possibile/ non si sapeva dove e come, ma si sapeva ancora perché”: così cantavano gli Articolo 31 nel ritornello di 2030, successo discografico tratto dal famoso album lanciato nel 1996, Così Com’è. E sì, di nostalgia degli anni ’90 ne abbiamo, senza dubbio: dai cartoni animati ai gruppi musicali, dalle serie tv alla cultura popolare e, soprattutto, la moda. Ci troviamo catapultati in un 2019 dove, scomparso il compianto Luke Perry (uno che ha incantato i cuori di milioni di adolescenti in tutto il mondo) stiamo assistendo agli ultimi lavori per le riprese del remake di Beverly Hills 90210, i Blink182 stanno per andare in tour con Lil Wayne, le Spice Girls…beh, loro non se ne sono mai davvero andate, difficile averne grande malinconia! Stiamo davvero assistendo a un grande ritorno ninties anche nel campo dell’abbigliamento: jeans a vita alta, t-shirt con stampe so 90’s, sneakers dai colori inequivocabili e modelli iconici che tornano in campo in modo anche molto prepotente. Certo, la moda è sempre stata un eterno ritorno, ma una tale potenza di fuoco degli anni ’90 ci lascia sopraffatti, intenti a cercare negli armadi tutto ciò che faceva di quella decade un’icona di stile e di coolness.
Certo, se proprio non troviamo nulla che possa fare al caso nostro, ricordiamo che ovunque si trovano pezzi imperdibili a partire da 25 €: zaini che hanno fatto la storia di una generazione accompagnandola in interminabili quinte ore di compiti in classe, per esempio!

EASTPAK: QUANDO IL CONFORT E LA LEGGENDA SI FONDONO

Come si potrebbe parlare di anni novanta senza citare questo marchio? Impossibile: praticamente tutti possedevano uno zaino Eastpak: non solo perché la linea semplice del design lo ha reso riconoscibile come solo il caro, vecchio, Invicta lo era (ai tempi suoi), ma anche per il comfort che ci procurava avere uno zaino perfetto per la nostra schiena. Ora nuove fantasie, nuovi colori, nuove linee rendono questo zaino un vero must have anche per questi anni ’10: non possiamo fare a meno di possedere questo zaino, per la scuola o per il tempo libero, per le vacanze e le gite.

QUALI LE ALTRE TENDENZE 90’S SONO IMPERDIBILI OGGI?

– Partiamo dai fondamentali: gli ombelichi. Sì, ragazze, guardate il vostro ombelico e pensate che negli anni ’90 era impossibile lasciarlo coperto. Se i crop top potevano essere la più estrema tra le scelte, ricordiamo che era possibile indossare anche solo una t-shirt di un paio di taglie più piccole (o armarsi di carta e forbici, perché no?) et voilà: l’ombelico esposto ci catapultava precisamente nella nostra epoca, con sorelle Britney Spears, Cristina Aguilera e le imprescindibili Spice Girls.
– Buffalo, Buffalo e ancora Buffalo: chi può dimenticare le chunky sneakers degli anni ’90? Nessuno, anche perché davvero sono tornate con tale prepotenza da farci perdere l’equilibrio (e no, non per l’altezza di queste scarpe): le Buffalo sono tornate, iconiche come prima, forse anche più di prima. Il look delle Spice Girls (sì, sempre loro, incredibili!) non poteva non comprenderle. Forse eravamo troppo piccoli per potercele permettere e da ragazzi ammiravamo il nostro paio preferito solo dalle vetrine: se ora possiamo, ecco che è il momento di possederle.
– Choker: ecco un altro dei miti di quegli anni: i girocollo neri (che, a dire il vero, noi trovavamo nel Cioè) sono ancora ovunque, sui colli di qualsiasi ragazzina, ci verrebbe quasi voglia di urlare in mezzo alla strada “ehy, io li ho praticamente inventati, quei cosi!”. Ma possiamo fare di meglio: possiamo rimetterceli!
– Jeans in total look: questo potrà farvi arricciare il naso, parrebbe un po’ eccessivo, eppure il total look in denim era assolutamente ricercatissimo e sulla cresta dell’onda. Possiamo dargli una possibilità? Basta provare, in fondo…
– Vestiti sovrapposti a tutto: se avete tenuto gli occhi aperti la scorsa estate, sicuramente avrete visto tornare in auge un caro e vecchio trend degli anni ’90, cioè i mini dress portati sopra ai jeans o alle t-shirt: per quelle che hanno più esperienza non sarà certo una novità, dato che non si faceva altro che sovrapporre questi vestitini dalle spalline sottili a qualsiasi cosa, nell’ultima decade dello scorso millennio!
– Camicie di flanella: il must have grunge per eccellenza, soprattutto per i musicisti e i fashionisti di quegli anni. La moda non alla moda, lo stile che urla “non voglio far parte del vostro mondo, di stile io non ne ho”, roba che ha fatto il giro ed è diventata super cool, anche grazie a una vera icona come Kurt Cobain.

Tutto torna, tutto torna utile, tutto torna in auge: non liberiamoci dei vecchi cimeli, teniamoli da parte, organizziamoli in grosse scatole e, semplicemente, aspettiamo. Arriveranno gli anni buoni per tutto, come oggi sono tornati gli anni perfetti per la moda degli anni novanta!

1 commento

  1. Ma che davvero avete nostalgia dei blink 182 (e chi cazzo sono?) e delle Spice Girls? a mio parere la decadenza attuali inizia proprio con la fine dell’influenza culturale degli anni 80; leggi anni 90.

Commenta