Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 ago – La domanda di energia in Africa è destinata, nel corso dei prossimi anni, a crescere enormemente. La buona notizia è che sono sempre più i governi che stanno soddisfando questo continuo bisogno puntando sulle fonti rinnovabili, con grande beneficio per l’ambiente. Tra le tante nazioni africane che stanno seguendo questa strada troviamo anche Tunisia e Egitto.

Una Tunisia fotovoltaica

Al contrario di altre realtà nordafricane, la Tunisia non dispone di importanti giacimenti di petrolio o gas, quindi l’esecutivo sta pensando di sfruttare l’energia solare e, a tale proposito, ha dato l’autorizzazione a costruire 16 centrali per installare una capacità di 70 megawatt. Sei di esse sono destinate a produrre 10 megawatt l’una e le rimanenti dieci un megawatt l’una.
Le centrali fotovoltaiche da un megawatt l’una saranno realizzate a Ajim Djerba, Sidi Bouzid, Tataouine, Gabes, Kairouan e Medenine e verranno costruite da diverse compagnie quali la francese Akuo Energy, HBG Holding e Nour Energy per un costo che varia tra i 751 mila e poco più di un milione di euro ciascuna, mentre le centrali fotovoltaiche da 10 megawatt richiederanno tra i 5,7 e i 7,4 milioni di euro l’una.

Anche l’Egitto punta sulle rinnovabili

Per quanto riguarda l’Egitto invece i progetti di energia da fonti rinnovabili non si limitano alla costruzione di impianti fotovoltaici, ma anche a centrali eoliche per una capacità totale di 3.170 megawatt, tanto da aver persino creato un ente apposito per raggiungere questo obiettivo, la New and Renewable Energy Authority (Nrea).
Il governo egiziano è determinato ad aumentare la quota di energia proveniente da fonti rinnovabili tant’è che si è posto come obiettivo di produrre per il 2022 il 20% di energia da fonti rinnovabili e questa quota dovrebbe salire al 40% per il 2035.
A tale proposito la Nrea sta valutando progetti per centrali eoliche dalla capacità di 2.200 megawatt e centrali solari dalla capacità di 970 megawatt. Altri studi sono in corso per centrali solari e eoliche per una capacità complessiva di 6,34 gigawatt.
Giuseppe De Santis

Commenta