Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 gen – Un importante ospedale di Cleveland, Ohio, ha licenziato una tirocinante del primo anno dopo aver scoperto commenti antisemiti nei suoi post sui social media. Lara Kollab, questo il nome della dottoressa, ha lavorato come tirocinante del primo anno presso la Cleveland Clinic da luglio a settembre 2018. Da allora, secondo CBS News, la dottoressa ha cancellato tutti i suoi social media, ma gli screenshot dei suoi post – che risalgono addirittura al 2011 – sono stati documentati dalla “Canary Mission”, un sito dedicato a denunciare l’antisemitismo nel tentativo di combattere la sua ascesa nei campus universitari.

Secondo la Canary Mission, i post della dottoressa Kollab invocavano la violenza contro gli ebrei, difendevano Hamas, banalizzavano l’olocausto e paragonavano continuamente Israele alla Germania nazista. Il gruppo ha salvato dozzine di post simili dal 2011 al 2017. In un tweet del 2012, ora cancellato, Kollab avrebbe scritto: “Darei agli ebrei tutti i farmaci sbagliati”. Altri tweet della studentessa riportavano offese come “cani ebrei” e scritte in arabo di questo tenore: “Allah prenderà gli ebrei”.

“In nessun modo queste opinioni riflettono quelle della nostra organizzazione”, ha immediatamente commentato la Cleveland Clinic in una dichiarazione pubblica, aggiungendo che ha preso provvedimenti immediati quando ha saputo dei post e che la Kollab non ha più lavorato in ospedale da settembre. La Cleveland Clinic ha confermato che il licenziamento della Kollab è legato alla sua attività sui social media. L’ospedale ha puntualizzato però che “non ci sono state segnalazioni di danni ai pazienti correlati al suo lavoro durante il periodo in cui è stata qui.”

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Peccato però ( si fa per dire!! ) che l’azienda che in USA fattura di più nella vendita degli oppiacei che sta facendo strage fra gli americani bianchi disperati della working class sia in mano a una famiglia ebrea americana, i Sakler!!

    The Sackler family has amassed a multi-billion dollar fortune through Purdue Pharma, a drug manufacturer widely accused of helping to launch the opioid epidemic that has destroyed the lives of millions of Americans, mostly working class and lower middle class Whites. The Sacklers, a plutocratic Jewish clan, are reported to be worth 14 billion dollars; no judge in America would risk his career, if not his life, by daring to put such elite Untouchables behind bars. This is in spite of the fact that Purdue Pharma, the Sackler family’s pharmaceutical company, has been found guilty of criminal deception and the destruction of millions of lives in an opioid epidemic of unparalleled proportions.

    Proseguimento:

    https://www.darkmoon.me/2017/opioids-and-the-crisis-of-the-white-working-class/

    Per non parlare poi dell’accordo fra l’amministrazione Trump e Israele per aiuti a a Israele per 34 Miliardi di dollari per i prossimi 10 anni a partire da quest’anno, accordo varato in origine dall’amministrazione Obama, insomma, anche Trump si è messo a peco…. con le elites sioniste e colmo dei colmi in USA attualmente ci sono 50 Milioni di poveri, insomma, altro che “America First” di Trump della campagna elettorale ma nei fatti diventa “Israel First” dell’amministrazione Trump, sò soddisfazioni sovraniste……!!

Commenta