Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 24 ott – Gli esperti sanitari statunitensi temono uno scoppio del virus della polio negli Usa e in Sudamerica durante la pandemia Covid-19 a causa di un ritardo nelle vaccinazioni e nella sorveglianza.

“Mancati controlli a causa del lockdown”

I Paesi della regione devono mantenere le vaccinazioni antipolio e la sorveglianza durante la pandemia per prevenire un’epidemia, secondo gli esperti dell’Organizzazione panamericana della sanità (OPS). “Sebbene come regione abbiamo già sconfitto la poliomielite una volta, se permettiamo che i tassi di copertura vaccinale diminuiscano e diventino troppo bassi, saremo di nuovo a rischio di circolazione della polio nelle nostre comunità”, ha detto il direttore dell’APHO Carissa Etienne. “Ecco perché è più importante che mai fare la nostra parte per proteggere e sostenere l’eliminazione della polio nella nostra regione mentre aspettiamo che i paesi in altre parti del mondo raggiungano questo obiettivo”, ha aggiunto Etienne.

“Immunizzazione e sorveglianza”

La pandemia ha indebolito i sistemi di immunizzazione e sorveglianza progettati per catturare e rispondere alle malattie prevenibili con il vaccino, secondo l’OPA.
“Ora durante la pandemia, dobbiamo lavorare molto duramente per non perdere ciò che abbiamo guadagnato”, ha detto Cuauhtemoc Ruiz Matus, capo del programma di immunizzazione della PAHO. Ruiz ha affermato che il forte impegno politico dei governi, i partenariati strategici tra le agenzie internazionali e il lavoro degli operatori sanitari hanno contribuito al successo della lotta della regione contro il virus. “Senza tutte queste cose, non saremmo dove siamo oggi”, ha detto Ruiz.

Poca copertura vaccinale nel 2020

La copertura nel 2020 potrebbe essere inferiore “a causa delle interruzioni nelle attività di assistenza sanitaria primaria causate dalla pandemia COVID-19”, secondo l’OPA. La polio una volta era un virus comune. In alcuni bambini piccoli può influenzare i nervi e causare debolezza muscolare o paralisi. Non esistono cure e cure, ma farsi vaccinare può prevenire l’infezione.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta