Home » Arredare lo spazio outdoor: dove posizionare le case in legno da giardino

Arredare lo spazio outdoor: dove posizionare le case in legno da giardino

by La Redazione
1 commento
giardino case legno

Arredare uno spazio outdoor a disposizione è un modo per rendere la propria casa agevole, elegante e funzionale. Per non lasciare nulla in giro, il consiglio è quello di adottare e posizionare le case in legno da giardino comode ed essenziali. Si fondono perfettamente all’arredamento e allo spazio esterno naturale. Ma come fare? Ecco alcuni consigli per rendere il giardino unico e personalizzato. 

6 consigli per arredare il giardino di casa

Arredare un giardino è un modo fantastico per trasformare lo spazio esterno in un’oasi accogliente e piacevole. Questi i sei consigli da applicare subito:

  1. Pianificazione: Inizia pianificando lo spazio disponibile nel tuo giardino. Considera le dimensioni, la forma e le caratteristiche del terreno tenendo conto delle normative sui giardini, se all’interno di un contesto condominiale. Fai una lista delle tue esigenze e delle attività che desideri svolgere nel giardino, come cenare all’aperto, rilassarti o coltivare piante;
  2. Zonizzazione: Suddividi il tuo giardino in diverse zone funzionali. Ad esempio, puoi creare una zona pranzo con un tavolo e sedie, una zona lounge con divani e poltrone comode, una zona giochi per i bambini o una zona verde per la coltivazione di piante e fiori.
  3. Mobili da giardino: Scegli mobili da giardino resistenti alle intemperie e che si adattino allo stile del tuo spazio esterno. Materiali come il rattan sintetico, l’alluminio o il teak sono ottimi per mobili da esterno. Assicurati di includere sedie, tavoli, divani o amache, a seconda delle tue esigenze.
  4. Ombra e riparo: Se il tuo giardino è esposto al sole, considera l’installazione di ombrelloni, tende da sole o pergolati per offrire riparo e creare zone ombreggiate. In alternativa, puoi piantare alberi ad alto fusto o installare strutture come gazebo o pergolati. Se l’idea è di far costruire un gazebo o pergolato, attenzione alla normativa vigente e alle autorizzazioni da richiedere. 
  5. Illuminazione: Pensa anche all’illuminazione del giardino per creare un’atmosfera accogliente durante le serate. Puoi utilizzare luci solari, fari a LED o lanterne per illuminare i percorsi, gli angoli o gli elementi architettonici del tuo giardino.
  6. Decorazioni: Aggiungi elementi decorativi per personalizzare il tuo giardino. Ad esempio, puoi utilizzare cuscini colorati, tappeti da esterno, sculture, fontane, cascate d’acqua o specchi d’acqua per creare punti focali interessanti.

Quali sono le tipologie di giardino da considerare

Ci sono diverse tipologie di stili di giardino che puoi considerare, ognuna con le sue caratteristiche distintive. Queste sono le più copiate e personalizzate:

  • Giardino formale 

Questo stile di giardino è caratterizzato da linee diritte, geometrie precise e simmetria. I giardini formali spesso presentano siepi ben curate, aiuole ordinate e strutture architettoniche come pergolati o fontane.

  • Giardino all’italiana 

I giardini all’italiana sono famosi per le loro geometrie complesse e simmetriche. Sono caratterizzati da vialetti ornati di alberi di cipresso, fontane, statue classiche e aiuole geometriche con fiori colorati.

  • Giardino all’inglese

Questo stile di giardino mira a creare un’atmosfera naturale e informale. I giardini all’inglese sono spesso caratterizzati da prati, fiori selvatici, sentieri serpeggianti e laghetti. L’aspetto è quello di un paesaggio naturale.

  • Giardino giapponese

Questo stile di giardino si ispira alla tradizione giapponese e cerca di creare un’armonia tra l’uomo e la natura. I giardini giapponesi spesso includono elementi come stagni con carpe koi, ponti di legno, rocce, bonsai e piante verdi.

  • Giardino tropicale

Questo tipo di giardino cerca di ricreare l’atmosfera esuberante delle regioni tropicali. Presenta una grande varietà di piante esotiche, palme, fiori colorati, fontane e cascate. La vegetazione è rigogliosa e abbondante.

Case in legno da giardino, dove posizionarle 

Come accennato sopra, per rendere il giardino funzionale e ordinato è necessario adottare dei sistemi particolari. Tra questi, le case in legno da giardino non sono solo belle da vedere ma anche sostenibili. Non sai dove mettere l’attrezzatura da giardinaggio? Tutti gli attrezzi che servono per la piscina o le sedie pieghevoli per gli ospiti? Grazie alle casette da giardino in legno non sarà più un problema.

Il legno conferisce sicurezza e prestigio, con tonalità differenti ed essenze scelte a seconda del risultato finale desiderato. Non solo, possono essere piccole o grandi a seconda della necessità personale, con più o meno ripiani. 

Dove posizionarlo lo decidi tu, a seconda dello spazio a disposizione e anche di dove possa essere più comodo da raggiungere. Devi immaginare una casetta in legno che si fonde perfettamente con la natura circostante, ricca di elementi e sostenibile. 

Il materiale di costruzione è completamente naturale, le forme armoniche e il progetto studiato appositamente perché la struttura possa stare all’esterno. Come accennato, se hai una piscina la casa in legno puoi posizionarla vicino alla struttura stessa. Sarà un ottimo contenitore elegante per tutta l’attrezzatura, sia in inverno e sia in estate. 

Insomma, questa è la soluzione che tutti dovrebbero adottare per il giardino esterno scegliendo la soluzione più adatta alle proprie esigenze personali e funzionali.

You may also like

1 commento

fabio crociato 14 Giugno 2023 - 9:28

Meno P.Pejrone ed emuli e più sostanza commestibile viste le ristrettezze eco-spaziali.

Reply

Commenta

Redazione

Chi Siamo

Il Primato Nazionale plurisettimanale online indipendente;

Newsletter

Iscriviti alla newsletter



© Copyright 2023 Il Primato Nazionale – Tutti i diritti riservati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: