Attività commerciali di vario genere, e-commerce o aspiranti imprenditori si ritrovano, presto o tardi, a dover affrontare l’importante questione delle vendite su Amazon, ormai marketplace indispensabile per qualsiasi settore di mercato. Che siano possessori di un brand o rivenditori, tutti coloro che decidono di ampliare il proprio business su Amazon devono rispettarne i criteri di vendita, essere confacenti alle sue direttive e promuovere in maniera interessante e originale i prodotti in vendita. Se vendi su Amazon o hai intenzione di farlo clicca qui per consultare la guida dettagliata su come massimizzare le vendite.

Come vendere su Amazon in maniera efficace: affidabilità e recensioni

Il presupposto indispensabile per la vendita è il grado di affidabilità che si è in grado di trasmettere all’utente, di fronte al quale è necessario presentarsi con estrema cura e completezza nell’immagine, nel design e nei contenuti dell’e-commerce. La costruzione di una buona reputazione passa attraverso due canali fondamentali: serietà e trasparenza nella presentazione del prodotto, da un lato, e recensioni positive, dall’altro. Insieme a questi requisiti indispensabili, certamente anche altri rivestono un ruolo molto importante: puntualità nella consegna, rapporto equilibrato qualità-prezzo e garanzia del reso.

Risultare affidabili agli occhi del cliente è la conditio sine qua non per vendere su Amazon perché deve supplire alla mancanza di rapporto diretto tra venditore e acquirente. L’immagine dell’e-commerce rappresenta l’unico strumento di valutazione, insieme alle recensioni degli utenti, che condizionerà la decisione di acquisto.

Per quanto riguarda le recensioni, analisi statistiche dimostrano che quasi la totalità degli utenti che acquista online, circa il 90%, consulta e viene influenzata dalle recensioni di chi ha acquistato in precedenza. Rappresentano un riscontro fondamentale nell’iter di selezione dei prodotti, soprattutto nelle fette di mercato maggiormente competitive. È di fondamentale importanza, quindi, ottenere recensione positive, articolate e complete da mettere in evidenza all’interno della scheda del prodotto, allo stesso tempo si consiglia di rispondere alle recensioni negative, illustrando le misure adottate per risolvere il problema segnalato, in maniera tale che i futuri utenti non si facciano scoraggiare.

Come gestire il magazzino e le vendite su Amazon

La gestione del magazzino è uno step fondamentale nell’organizzazione dell’attività commerciale: il magazzino di Amazon dovrebbe sempre e solo contenere il numero necessario di prodotti, senza esagerare né per difetto, né per eccesso. In quest’ultimo caso, infatti, si andrà incontro a costi inutili, mentre nel primo caso, si rischia lo stockout, che comporta la perdita di credibilità e affidabilità sia rispetto agli utenti, sia rispetto alla piattaforma stessa. Ciò che ne consegue è il crollo del prodotto nel posizionamento all’interno dei risultati di ricerca.

Per non incorrere in tali rischi è indispensabile conoscere le dinamiche e le tendenze della propria nicchia di mercato: il tempo di turnout dei prodotti, le fluttuazioni stagionali delle vendite e la capacità di adattare la velocità di vendita alla disponibilità del magazzino.

Amazon FBA (Fulfilled by Amazon, “Eseguito da Amazon”) inoltre è un servizio di logistica messo a disposizione da Amazon che facilita la spedizione dei prodotti al cliente, poiché permette di indirizzare la merce al magazzino di Amazon, dove verrà presa in carico, stoccata, imballata e spedita.

I principali vantaggi offerti da questo servizio, dunque, vertono sulla rapida risoluzione della logistica, inclusa la politica dei resi, sull’assistenza al cliente, con attività di customer service disponibile h24 7 giorni su 7. Per di più, il servizio MCF copre anche le spedizioni al di fuori di Amazon, ossia a partire da ordini di acquisto effettuati direttamente da e-commerce o altri marketplace.

Vendi su Amazon anche tramite Buy Box

Uno strumento utilissimo per incrementare le vendite su Amazon è la Buy Box, situata nel riquadro in alto a destra della pagina dedicata al prodotto. Nasce per agevolare l’utente nell’acquisto rapido, perché permette di aggiungere prodotti al carrello tramite un semplice click.

Ormai la Buy Box copre oltre l’80% della vendita su Amazon, ma i venditori che possono usufruirne vengono selezionati direttamente dagli algoritmi di Amazon, sulla base di precisi requisiti, tra cui la migliore combinazione di prezzo, servizio e affidabilità. È necessario inoltre che il rivenditore sia iscritto con un account Pro, gli account Base, infatti, che non superano le 40 vendite mensili, non rientrano negli standard di vendita che consentono di ottenere l’opzione Buy Box.

Come strutturare la scheda prodotto per incrementare le vendite

Come già anticipato, la cura della scheda prodotto è un elemento indispensabile per vendere su Amazon, perché consente ad un tempo di soddisfare le richieste e le curiosità del cliente e di rispondere positivamente ai criteri dell’algoritmo di Amazon, tramite una buona strutturazione della SEO. La scheda prodotto deve essere esaustiva, chiara, diretta e convincente: l’utente deve ricevere i chiarimenti fondamentali sul prodotto ed essere convinto di acquistare un prodotto corrispondente al rapporto più vantaggioso qualità-prezzo.

La scheda prodotto è in grado di aumentare il tasso di conversione dell’annuncio, soltanto perfezionando la presentazione in chiave SEO, dunque, curando i dettagli del titolo e della meta description, le immagini utilizzate per evidenziare le caratteristiche e le particolarità del prodotto, il prezzo e, come spiegato precedentemente, le recensioni.

Tutto ciò deve essere preceduto da un’accurata e specifica ricerca delle parole chiave per vendere su Amazon, che diverge da quella per Google. Infatti, le ricerche degli utenti su Amazon si rivolgono principalmente alla comparazione dei prezzi, non a caso esistono specifici tool per la ricerca delle keyword per Amazon.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta