Quello delle farmacie online è un vero e proprio “fenomeno” esploso da diversi anni, il quale sta avendo un ottimo riscontro da parte dei consumatori.



D’altronde, non si afferma nulla di nuovo nel dire che comprare online sia ormai un’abitudine estremamente diffusa: in rete si compra di tutto, dall’abbigliamento agli alimentari, dall’arredamento agli articoli tecnologici, di conseguenza non deve stupire il fatto che anche le proposte delle farmacie passino oggi attraverso la rete.

Oggi la comodità di acquistare online riguarda anche i farmaci

Anche chi è interessato a questo tipo di articoli, quindi, può assicurarsi tutti i vantaggi tipici della vendita online, ovvero la comodità di acquistare anche da casa con un semplice click, la ricezione domiciliare di quanto richiesto e, aspetto non secondario, la possibilità di usufruire di costi particolarmente allettanti, dovuti al fatto che le aziende che vendono in rete hanno modo di ridurre significativamente i loro costi.

A questo punto, probabilmente, ci sarà chi starà storcendo il naso e si starà dicendo: ma non è necessario esibire una ricetta per potersi assicurare i farmaci di cui si ha bisogno? La domanda è assolutamente legittima, ma cerchiamo di fare chiarezza.

La vendita online di prodotti parafarmaceutici

Bisogna anzitutto premettere che le farmacie, come noto, non vendono soltanto farmaci, ed è sufficiente entrare in un qualsiasi esercizio di questa tipologia per rendersene subito conto.

Prodotti per la mamma e per i bimbi, solari, integratori alimentari, prodotti per l’igiene personale, preservativi, sono solo alcuni esempi di articoli che possono essere acquistati in farmacia e che, è evidente, non rientrano affatto nel mondo dei medicinali.

Esistono anche delle tipologie di aziende denominate “parafarmacie” le quali, operando sia tramite punti vendita fisici che attraverso e-commerce, propongono esclusivamente questo tipo di prodotti, senza trattare medicinali.

Quali farmaci si possono vendere online

Ma torniamo a quanto ci stavamo chiedendo in precedenza: i medicinali possono essere acquistati in rete? Si tratta di un’operazione legale?

Bisogna anzitutto premettere che quella dei medicinali è una categoria piuttosto eterogenea, la quale include prodotti di diversa tipologia.

Secondo la normativa italiana è assolutamente legale che, in rete, vengano venduti i cosiddetti “farmaci da banco”, ovvero quei farmaci acquistabili liberamente senza alcuna necessità di prescrizione medica.

Sebbene si tratti a tutti gli effetti di medicinali i farmaci da banco, denominati con l’acronimo OTC, ovvero “over the counter”, i medesimi contengono dei principi attivi mirati alla cura di disturbi di lieve entità, ciò significa che laddove una persona avverta un determinato disturbo può prendere autonomamente le dovute contromisure acquistando, anche su Internet, un prodotto mirato.

Gli esempi di OTC sono tantissimi ed è sufficiente visitare un e-commerce del settore come quello della farmacia online farmaregno.com per rendersene subito conto: prodotti ad uso topico per la cura di contusioni, farmaci per la cura di artriti e tendiniti, sciroppi mucolitici, antidolorifici, farmaci per attenuare febbre e congestione nasale e molto altro ancora.

Per i farmaci cosiddetti OP, ovvero per i quali vige l’obbligo di prescrizione, la produzione di tale documento da parte del medico è indispensabile, e per questo motivo l’acquisto non può avvenire in rete, bensì è necessario rivolgersi ad una farmacia che opera tramite un punto vendita fisico.

Le farmacie fanno sempre più rima con e-commerce

È questo, dunque, il quadro che è interessante sapere circa le farmacie online: sebbene, come detto, per alcuni tipi di farmaco sia necessario recarsi in una farmacia fisica esibendo una prescrizione medica, per altri l’acquisto può avvenire tranquillamente online, senza trascurare l’ampia gamma di prodotti parafarmaceutici.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta