Secondo gli ultimi dati elaborati dall’Osservatorio Sana, le vendite di prodotti ortofrutticoli biologici sono aumentate nel 2021 del 5%, per un valore di mercato complessivo che si aggira intorno ai 4,6 miliardi di euro. Numeri impressionanti, che rendono l’idea di quanto si stia diffondendo la tendenza bio in Italia: si stima, infatti, che solo l’anno scorso quasi nove famiglie italiane su dieci abbiano acquistato almeno un prodotto biologico. In cima alla classifica di quelli più venduti rimangono saldamente ai primi posti la frutta e la verdura, seguite a ruota dalle uova, segno che sempre più persone si affidino all’agricoltura senza l’uso di pesticidi con l’obbiettivo di mettere in tavola materie prime di alta qualità.



Sebbene siano un po’ tutti i canali distributivi a segnare un aumento delle vendite, è l‘e-commerce a far registrare un vero e proprio boom. Gli acquisti ortofrutticoli bio attraverso internet, infatti, sono cresciuti del ben 67% in più rispetto al 2020, con una totale complessivo di transazioni che arriva a toccare i 75 milioni di euro di fatturato. C’è un elemento, però, che spicca più di altri nel caratterizzare il processo d’acquisto del consumatore e si tratta della provenienza della merce.

La maggior parte degli utenti, infatti, predilige prodotti locali o a km zero e si impegna attivamente a ricercare degli shop online che propongano ortofrutta bio italiana come, ad esempio, Panierebio.com. Infatti, questo sito che vende frutta e verdura online è riuscito ad imporsi sul mercato di riferimento grazie all’eccellenza dei prodotti biologici offerti al cliente.

Perché scegliere prodotti biologici

Uno dei primi elementi che concorre nella scelta di acquistare prodotti biologici è sicuramente il desiderio di avere un’alimentazione più sana composta da cibi coltivati senza l’utilizzo di pesticidi e di sostanze chimiche. Non è, però, solo questa l’unica motivazione: molti consumatori (quasi il 57% di chi compra bio) prediligono l’ortofrutta biologica perché sono alla ricerca di prodotti locali o a km zero, coltivati quindi nelle aree limitrofe al proprio luogo di residenza.

La ricerca della sostenibilità ambientale e il desiderio di non contribuire ulteriormente alla compromissione del territorio, sono fra i motivi principali che spingono all’acquisto di materie prime bio locali.

Dove acquistare prodotti bio online

Come certificato dallo studio dell’Osservatorio Sana, sono sempre di più gli utenti che acquistano ortofrutta bio online, attirati sia dalla comodità del servizio messo a punto dai vari produttori, sia dalla possibile convenienza economica. Comprare frutta e verdura da un e-commerce permette di portare in tavola prodotti locali (anche estremamente tipici) che, altrimenti, non si avrebbe la possibilità di trovare nei canali distributivi tradizionali. Inoltre, scegliendo di acquistare da produttori rigorosamente certificati, si avrà la certezza di avere della merce biologica al 100% e coltivata nel pieno rispetto delle tecniche bio.

Lo shopping online (anche alimentare) permette di risparmiare una notevole quantità di tempo perché la spesa viene recapita direttamente al proprio indirizzo di residenza. Si può ordinare dal sito in qualunque momento della giornata e scegliere la modalità di spedizione più adatta alle proprie esigenze. Un altro dei vantaggi di comprare online, inoltre, è il fatto che, nel mentre che si riempie il carrello con la merce e la quantità desiderata, si può sempre tenere sotto controllo il prezzo totale della spesa: in questo modo, se si dovesse eccedere, si farà sempre in tempo a togliere qualche articolo dall’ordine.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta