Un relè temporizzato è un elemento di controllo utilizzato per accendersi e spegnersi a orari prestabiliti. I relè temporizzati sono ampiamente utilizzati nei processi industriali. Se lavorate nell’industria manifatturiera o state studiando per diventare ingegneri, tecnici o inventori, imparare a conoscere i sistemi di controllo di processo vi aiuterà a migliorare le prestazioni. Dai dispositivi Internet of Things (IoT) che gestiscono gli elettrodomestici alle macchine industriali come i pallettizzatori e i robot per la produzione di automobili, i sistemi di controllo di processo possono essere utilizzati in tutti i settori. In questo articolo spieghiamo cos’è un relè temporizzato, come funziona e dove può essere utilizzato.

Che cos’è un relè temporizzato?

Un relè temporizzato è un elemento di controllo per l’accensione e lo spegnimento. La sua funzione è quella di agire come un interruttore su un circuito elettrico controllato da un timer. I relè temporizzati sono ampiamente utilizzati nei processi industriali. Vengono utilizzati per avviare le macchine, controllare il flusso dei fluidi e azionare nastri trasportatori e gru nell’industria manifatturiera. I relè temporizzati sono utilizzati anche negli elettrodomestici, come le macchine per il caffè, i forni a microonde e le tende motorizzate.

Come funziona un relè temporizzato?

Un relè temporizzato ha connessioni di controllo temporizzate da un timer. Il relè ha tre connessioni: normalmente aperta (NO), normalmente chiusa (NC) e terra. Un relè temporizzato viene utilizzato per accendersi e spegnersi a orari prestabiliti. Ad esempio, un relè temporizzato può essere utilizzato per chiudere automaticamente una valvola quando una macchina è terminata. La macchina è collegata al relè temporizzato e il relè è collegato alla valvola. I relè sono disponibili in un’ampia gamma di configurazioni. Sono tipicamente utilizzati in applicazioni industriali e di processo come nastri trasportatori, pallettizzatori e gru. I relè temporizzati possono essere utilizzati anche in elettrodomestici come macchine per il caffè, forni a microonde e tende motorizzate.

Dove può essere utilizzato un relè temporizzato?

I relè temporizzati sono ampiamente utilizzati nelle industrie come quella alimentare e delle bevande, farmaceutica, chimica e mineraria. Vengono utilizzati per avviare le macchine, controllare il flusso dei fluidi e azionare nastri trasportatori e gru.

Tipi di relè temporizzati

–        Relè temporizzati ad anello chiuso: Questo tipo di relè temporizzato viene utilizzato in un sistema di controllo ad anello chiuso. I sistemi di controllo ad anello chiuso sono utilizzati per controllare un processo che deve essere mantenuto entro certi limiti.

–        Relè temporizzati ad anello aperto: Questo tipo di relè temporizzato viene utilizzato in un sistema di controllo ad anello aperto. I sistemi di controllo ad anello aperto sono utilizzati per controllare un processo in cui il dispositivo di controllo non deve essere collegato al processo controllato.

–        Relè temporizzati ad azione positiva: Questi relè temporizzati sono attivati da un fronte di salita. Sono progettati per attivare i contatti quando la tensione è superiore alla tensione di soglia.

–        Relè temporizzati invertiti: Questi relè temporizzati sono dotati di un meccanismo di inversione che può essere configurato mediante un interruttore di inversione.

–        Relè temporizzati a ritardo: Questi relè temporizzati sono utilizzati nei relè temporizzati ad azione positiva per ritardare la chiusura dei contatti di un determinato periodo di tempo.

–        Relè temporizzati differenziali: Questi relè temporizzati sono utilizzati nei relè temporizzati ad azione positiva per ritardare la chiusura dei contatti di un determinato periodo di tempo.

Insomma, se volete migliorare le prestazioni e l’efficienza energetica della vostra azienda i relè temporizzati possono essere un’ottima scelta; vi abbiamo suggerito dove poterli acquistare online di ottima qualità e a prezzi vantaggiosi. 

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta