Il Primato Nazionale mensile in edicola

Elezioni-comunali (1)Roma, 5 giu – È la giornata delle elezioni comunali per 13.301.765 italiani. Sono 1342 i comuni chiamati a rinnovare sindaco e consiglio comunale (di cui 25 capoluoghi di provincia e 7 di regione). Le urne sono state aperte stamattina alle 7 e lo saranno fino alle 23. Sono chiamati alle urne oltre il 25% del totale degli iscritti alle liste elettorali nazionali. Alle 12, il dato dell’affluenza è del 17,99% per cento. Nella precedente tornata elettorale la percentuale era stata del 12,93% ma si votava su due giorni.

Nelle singole città, il dato più alto fra i sette capoluoghi di regione è a Bologna, 19,91%; 18,73% a Trieste, 18,13% a Cagliari, Milano al 15,56% e Napoli al 15,20%. Fanalini di coda Roma, con un’affluenza al 14,12%, e Torino, al 14,05%. Per il primo turno si vota solamente nella giornata di oggi. Con ogni probabilità nei comuni con meno di 15 mila abitanti non si andrà al ballottaggio, perché per l’elezione del sindaco è richiesta la maggioranza relativa dei voti. Solamente in caso di parità tra i due candidati che hanno preso più voti si tornerà a votare per il ballottaggio, eventualità piuttosto remota.

Nei comuni con più di 15 mila abitanti per l’elezione del sindaco è richiesta la maggioranza assoluta (50%+1). Qualora non venisse raggiunta al primo turno, si andrà al ballottaggio, previsto per domenica 19 giugno e in cui viene eletto sindaco il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti.

Commenta