Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 feb – Seguire i consigli dei medici? Ascoltare esperti virologi? Affidarsi alla ricerca degli scienziati italiani? Troppo elementare Watson, per sconfiggere il Coronavirus secondo un senatore della Repubblica Italia c’è un metodo alternativo di probabile efficacia che andrebbe preso seriamente in considerazione: farsi qualche canna. Non è uno scherzo di dubbio gusto, basta leggere le parole di Lello Ciampolillo, ex senatore grillino di recente espulso dal M5S e passato al gruppo Misto che ha pensato bene di scrivere addirittura un’apposita lettera al ministero della Salute Roberto Speranza.

Coronavirus, il senatore consiglia i medici

“Caro Ministro, ti scrivo per suggerire il fiore di Cannabis terapeutica quale possibile antidoto al coronavirus – scrive il senatore – la vaporizzazione del fiore di cannabis terapeutica ha già dato effetti straordinariamente positivi per i problemi dell’apparato respiratorio di pazienti terminali. E’ noto, del resto, che gli oltre 800 principi attivi contenuti nel fiore rafforzano in modo significativo le difese immunitarie”. E dire che noi notiamo più spesso la tendenza di certi parlamentari a sparare qualche bischerata a casaccio. Eppure Ciampolillo, che il M5S nel 2009 candidò a sindaco di Bari (ottenendo un cospicuo 0,4% dei voti), pare proprio convinto.

I medici e i ricercatori potrebbero provare l’utilizzo dei prodotti derivanti dalla Cannabis, come il Bedrocan, contro il coronavirus. Penso in particolare agli anziani che, a causa degli effetti della polmonite, sono i più esposti al rischio di perdere la vita. Alleviando i problemi delle vie respiratorie – scrive Ciampolillo nella missiva inviata al ministro della Salute – sarà più agevole assicurare la guarigione e consentirà di ricondurre nella normalità questo virus. Spero che questo contributo possa essere di aiuto in questo drammatico momento”. Sicuramente qualche risata a denti stretti è riuscito a strapparla, per il resto stendiamo un velo pietoso.

Alessandro Della Guglia

11 Commenti

  1. Don Ferrante 2.0 …..

    🤣🤣🤣🤣😂😂😂

    Muoiono i ricchi , muoiono i poveri e le persone con tanti guai ….

    i RMPICOGLIONI non muoiono mai …..

  2. PS per l’ IDIOTA ……
    la cannabis é un BLANDO sedativo …. non un anti Virale o antibatterico
    …. se ti DROGHI , mi fai schifo …. ma non far passare il TUO
    problema come soluzione per INFEZIONI …..

    L’ alcool uccide Batteri e Germi , ma non suggerirei mai l’ ALCOLISMO
    come soluzione …. anche se MIGLIORE delle DROGHE del cazzo come
    la cannabis ….

    però … in mancanza di amuchina … ormai da RICCHI …. usate la VODKA !!!!!

  3. Nonostante l’affermazione detta come l’ha detta è una cagata pazzesca, la cannabis medica vaporizzata è un forte broncodilatatore quindi può essere usata per contrastare la dispnea che si ha nei casi più gravi, ma non agisce sul virus.

  4. a voi borghesucci di destra tutta barba e capelli corti palestrati e rincoglioniti c’e’ un libro del dott luigi meille 1928 “la fitoterapia del medico pratico” dove sono riportate non solo l’uso della cannabis,per le broncopolmoniti,e dell’hashish per l’ulcera.certo che se continuate sull’onda salviniana,e filo ebraica,non c’e’ piu’ futuro per un pensiero confuso che si illumina di POUND e si fa investire dal mondialismo,informatevi prima di scrivere cazzate.

    • Mente eccelsa…, la prevenzione non ti aggrada? Fai parte anche tu della moltitudine che ci guadagna a sostenere culture da malati terminali? Ma certo, sei rimasto al filo ebraico…
      Comunque studiati cosa è una broncopolmonite, l’ ulcera e la fissazione cerebrale.

  5. Dato che ci siamo…, eutanasia e cremazione! Untore e virus sterilizzati e compattati!
    Per rendere il terreno meno fertile per il virus c’è anche la buona e troppo sconosciuta echinacea…
    E’ dal ’68 che questi senza canne non riescono a vivere e far vivere, senza dubbi e vergogna.

  6. fabio crociato.le menti ottuse guardano solo cio’ che gli fa’ piacere,la terra e’ la farmacia sel Signore diceva Maria Treben,contadina ed esperta di fitoterapia.il gioco del 68,e’ come quello dell’antisemitismo,se non si hanno argomenti,si allude,si insulta,ma la tua ignoranza e’ e rimane tale,senza offesa come diceva Almirante lei ignora.

  7. Accidenti , ora sarei pure FILO EBRAICO !!!!! Mein Gott !
    😱😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣🤣 🖤🤚
    e “borghesuccio” …..

    Il commento di Fabrizio è interessante , quello di playblack fa CAGARE !!

    La Gangia è sicuramente valida come supporto a PESANTI terapie ONCOLOGICHE …… antiemetica e antidolorifica (BLANDA …) ,
    ma vi segnalo che a parenti , amici e conoscenti …..
    alla FINE non bastava manco la MORFINA , sono cose SERIE …. evitate le CAZZATE per favore !

    (proporrei di studiare il blocco dei neuro processori , inviso come fosse una pratica NAZISTA ….. ma …. AVETE mai provato il vero DOLORE ???
    L’ agopuntura è una possibile base di ricerca , no chimica , no droga )

    Di broncodilatatori potrei indicarne una ventina ….. ma non voglio fare pubblicità occulta …..
    ma …. il migliore in assoluto , e a basso costo , è un GAS ….
    chiamasi OSSIGENO “salta le fasi intermedie” ……

    Non spacciate il vostro VIZIO per una cura per passare come persone PERBENE !
    (non mi riferisco al commento VALIDO di Fabrizio , ovviamente….)

    e ripeto

    L’ alcool uccide Batteri e Germi , ma non suggerirei mai l’ ALCOLISMO
    come soluzione ….

  8. Dove sono gli studi randomizzati, in doppio cieco e statisticamente rappresentativi relativi a pazienti affetti da coronavirus che provano le minchiate che ha detto il grillino pro canne??

  9. i ricercatori della University of Queensland insieme alla società Botanix Pharmaceuticals Ltd hanno sperimentato il cannabidiolo e riscontrato effetti di miglioramento in alcuni batteri difficili da combattere con i medicinali tradizionali, presentando i risultati nel corso del congresso annuale dell’American Society for Microbiology a San Francisco. Guidati dal capo-ricercatore Mark Blaskovich, gli scienziati hanno verificato in modelli animali che il CBD è in grado di sconfiggere batteri resistenti della famiglia dei Gram-positivi, come lo stafilococco aureo (che causa anche la polmonite) e l’enterococco faecalis (responsabile di infezioni alle vie urinarie).

Commenta