Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 giu – Fastidioso come una zanzara, irriverente come ogni guastafeste che si rispetti. Stiamo parlando, ovviamente, di Giuseppe Cruciani, che ieri sera, ospite a Dritto e rovescio, ha rotto le uova nel paniere ai fan dell’immigrazione. Nello studio di Paolo Del Debbio, infatti, si stava discutendo dei continui sbarchi di clandestini. Insieme al conduttore della Zanzara c’erano anche Giuliano Granato, esponente di Potere al popolo, e Modu Ghei, senegalese che lavora in Italia come mediatore culturale. In pratica, due convinti sostenitori dell’accoglienza a oltranza e senza limiti. Ed è proprio in questo contesto che Cruciani, che già aveva ammutolito la portavoce della Ong tedesca Sea Eye, ha piazzato la sua bomba.



I mercanti di essere umani

«Se questo flusso di migranti non si interrompe, ci guadagnano tutti», afferma senza peli sulla lingua il conduttore della Zanzara. Che già in altra occasione aveva specificato chi sono questi tutti, e cioè i profittatori del business dell’accoglienza: «C’è il traffico di esseri umani! I migranti sono merce per altre persone. La politica vostra, quella che tu sostieni, ha fatto arricchire un sacco di gente, ha fatto arricchire un sacco di mercanti di esseri umani», aveva tuonato Cruciani all’indirizzo di Karima Moual, altra fan dell’immigrazione.

Cruciani contro l’immigrazione

Insomma, per Cruciani l’argomento immigrazione va affrontato tenendo conto di tutti i risvolti del fenomeno, e non solo da un punto di vista emozionale: «Se continuate a pensare che l’arrivo di migliaia e migliaia di immigrati sia ineluttabile, il problema si porrà lo stesso», afferma il giornalista. Che poi spiega: «Questo flusso non è ineluttabile. È vero che l’Italia è più esposta ed è vero che sono disperati, come dice Modu Ghei. Ma noi non possiamo farci carico della disperazione di tutto il mondo. Lo so che lei vuole farsi carico della disperazione di tutto il mondo, e io la ammiro per questo, ma lei da solo e nemmeno l’Italia può farcela, non ce la possiamo fare ad accogliere gli immigrati economici e gli immigrati climatici».

Il video

Vittoria Fiore

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. A venti, trenta anni, maschi… è ben difficile che siano disperati. Piuttosto incoscienti, semmai.
    G.Cruciani deve ancora mangiare tante pagnotte!

Commenta