Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 nov – Una medaglia da appuntarsi sul petto. È questo quello che Oliviero Toscani pensa della sua condanna per diffamazione ai danni di Salvini. Il fotografo dei Benetton, infatti, dovrà versare al leader della Lega un risarcimento da 8mila euro, a cui vanno aggiunti altri 1.500 euro di spese processuali. Così ha stabilito la quinta Corte d’Appello di Milano. Ma Toscani esulta: «I soldi servono per dire quello che uno pensa – ha dichiarato all’Adnkronos – in questo caso sono soldi ben spesi. Salvini vale come una Panda usata e se insultarlo mi costa 8mila euro, ne vale la pena».

«Ho scritto la storia»

Le offese per cui Toscani è stato punito dai giudici sono state pronunciate durante una puntata della Zanzara andata in onda nel dicembre 2014: «Poverino, mi fa un po’ pena. Poverino. Sembra un maialino sotto il piumino. Maialino cicciottello. Salvini fa i pompini ai cretini, e va benissimo per quello. Fa anche rima. Prende per il culo chi vota», queste le parole del fotografo. Ma Toscani non se pente e anzi canta vittoria: «Lui [Salvini] voleva 800mila ma ne becca solo 8mila – ha detto sempre all’Adn – ringrazio la sentenza perché sono uno che passerà alla storia per aver speso soldi per dire la verità su questo personaggio. Io farò comunque ricorso in Cassazione», annuncia infine Toscani.

Toscani contro tutti

Il noto fotografo, del resto, gli insulti non li hai mai risparmiati a Salvini, suo bersaglio prediletto. Ma Toscani non è ossessionato solo dal segretario della Lega. Anche altri politici sovranisti, infatti, sono diventati oggetto dei suoi velenosi strali. Su tutti Giorgia Meloni, che il fotografo definì «ritardata, brutta e volgare», mentre i militanti di Fratelli d’Italia sarebbero «quattro coglioni che fanno i nazionalisti». Ma forse Toscani un po’ «ci fa», con tutte queste provocazioni e parole sopra le righe, come quando, sempre alla Zanzara, disse: «Chi mi farei tra la Meloni e la Boldrini? Meglio una scimmia». Sarà mica che Toscani vuole diventare lo Sgarbi «di sinistra»?

Elena Sempione   

1 commento

  1. Caro fotografo degli stivali Benetton, la panda usata vale molto! Come tutti gli italiani sanno, costa poco per quel che funziona! Bevi meglio prima di affermare certe cose.

Commenta