Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 1 gen – Anno nuovo, stesso Bergoglio. Di cosa avrà parlato prima di qualunque altra cosa Papa Francesco? Non sforzatevi, nessuna sorpresa: migranti e rifugiati. Perché la “giornata mondiale della pace” che si celebra oggi ovviamente ha pensato bene di dedicarla a loro. “Per questa pace, che è diritto di tutti, molti di loro sono disposti a rischiare la vita in un viaggio che in gran parte dei casi è lungo e pericoloso, sono disposti ad affrontare fatiche e sofferenze”, ha detto Bergoglio all’Angelus.
Il Papa più terzomondista della storia vaticana, ha voluto rimarcare però il concetto. Rivolgendosi alle istituzioni che a suo avviso devono fare ancora di più per aprire le porte agli immigrati. “È importante che da parte di tutti, istituzioni civili, realtà educative, assistenziali ed ecclesiali, ci sia l’impegno per assicurare ai rifugiati, ai migranti, a tutti un avvenire di pace. Ci conceda il Signore di operare in questo nuovo anno con generosità per realizzare un mondo più solidale e accogliente”, ha specificato Papa Francesco.
E chi sarà stato il primo a rispondere presente al toccante appello di Bergoglio? Neanche a dirlo, il presidente della Repubblica più brillante e coinvolgente della storia italiana. “Il suo messaggio – ha detto Mattarella – opportunamente esorta tutti a contemplare i migranti e i rifugiati con uno sguardo più attento e carico di fiducia, come opportunità per costruire un futuro di pace”. Certamente, il popolo italiano non ha altro a cui pensare.
Alessandro Della Guglia



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Questo papa sta oltrepassando il limite del ridicolo …
    Ben venga così si spera che sempre più gente si allontani per sempre da questo vaticano e questo clero che non rappresenta più una religione ma è diventata solo un monologo unico pro invasione e distruzione sociale.

  2. Mattarello e Sgorgoglio , ovvero la sfiga arriva sempre in coppia…..ci sarebbe da ridere se non mi venisse da piangere….ma come,ci sono strade groviera, benzina alle stelle, prodotti di prima necessità che aumentano,bollette,tasse, tariffe che strangolano la libera iniziativa,intere zone ridotte a fogne da zingari e africani, ladri e spaccini……e la fantastica coppia ci propone accoglienza e maggiori risorse per chi vuole distruggere la nostra società, quando gli invasori arrivano in carrozza, adesso anche con i voli della nostra aereonautica militare, ultimo sfregio dei piddini alla nostra patria…… grazie infinite per il letame con cui ci fate convivere quotidianamente,buon anno al vaticano e al quirinale, oramai mondi marziani, fatevi un giro fra la gente comune e vergognatevi.

Commenta