Roma, 26 ago – Il volto perennemente coperto: giusto gli occhi (neri, profondi) appaiono rivelandosi al mondo. Perché ci sono uomini e ci sono eroi: e Sergio De Caprio, un eroe, lo è per davvero. Noto con il soprannome di “Capitano Ultimo”, nel 1993 arrestò “il boss dei boss”: Totò Riina. Si torna a parlare di lui, oggi, a pochi giorni di distanza da una data che assume connotazioni assurde. Cioè, il 3 settembre: quando gli verrà tolta la scorta. La notizia diventa subito virale grazie ad un post su Facebook della conduttrice Rita Dalla Chiesa. “In questo foglio si legge che, dal 3 settembre, verrà tolta la scorta al Capitano Ultimo. A colui che arrestò Totò Riina. Il 3 settembre venne anche ucciso mio padre. Ministro Matteo Salvini, Lei sa di questa aberrante decisione? La scorta a Saviano sì e a Capitano Ultimo no?”, queste le parole della Dalla Chiesa.

Parla del padre, inevitabilmente menziona Saviano e interpella Salvini. La questione “scorta” già da tempo è oggetto di grandi dibattiti: mai come oggi, se ne torna a parlare. Salvini replica dicendo che il Ministro dell’Interno non può intervenire direttamente sull’assegnazione del personale di scorta. “Per quanto riguarda la vicenda -aggiunge- non mi ha lasciato indifferente. Chiederò informazioni per capirne di più”. Inoltre Salvini parla di servizio (la scorta) spesso motivato e altre volte no: riferimento alquanto chiaro.

Unanime l’appello da varie forze politiche: “Salvini eviti la revoca della scorta”, la richiesta perentoria. Persino FI, con il deputato e portavoce dei gruppi di Forza Italia alla Camera e al Senato Giorgio Mulè, invoca l’intervento di Salvini: “Siccome la mafia non uccide solo d’estate e se ti condanna a morte la sentenza non viene mai annullata, usa la santa cortesia di provvedere subito alla sicurezza di Ultimo. Revocare la protezione a chi arrestò Riina è da vigliacchi”. Cantava David Bowie: “Possiamo essere eroi, solo per un giorno”. Ma Capitano Ultimo, lo è da 25 anni: che tutto questo, continui ad essergli adeguatamente riconosciuto.

Chiara Soldani

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here