Roma, 12 dic – La Cina è pronta a dire addio all’app anti Covid, come riportato dall’Agi. Una decisione che si aggiungerà alle altre, prese dal governo di Pechino nelle scorse settimane, riguardo la progressiva dismissione delle restrizioni contro la diffusione del Covid.

Cina, addio all’app che tracciava il Covid

Insomma ci siamo. Finalmente, ci permetteremmo di aggiungere. La Cina ha deciso, ritirerà l’app contro il Covid, ovvero la cosiddetta la “Communications Itinerary Card”, usata per tracciare i contatti affetti da coronavirus durante la pandemia. L’app, gestita direttamente dallo Stato, teneva infatti traccia dei contatti avuti in aree considerate ad “alto rischio”, sulla base del segnale del telefonino: andrà definitivamente offline alle 12 di domani, dopo due anni consecutivi di funzionamento, come riporta anche un post ufficiale di WeChat. La politica “zero-Covid” del governo di Pechino sembra al capolinea. Per anni, essa ha guidato milioni di persone a viaggare e a partecipare ad eventi solo digitanto il proprio numero di telefono e ad attendere i permessi.

Casi sempre meno frequenti e pericolosi

La svolta arriva dopo l’annuncio della fine dei blocchi anti Covid che finora, dal 2020 hanno animato la società cinese. D’altronde, in Cina i casi sono sempre meno, nonostante i massimi storici del mese scorso. Zhong Nanshan, uno dei massimi esperti in materia, dal canto suo aveva insistitoo sulla variante Omicron e sulla sua diffusione rapida. Ma pare che di ciccia ne sia rimasta molto poca, anche solo per le decisioni folli, e il governo stesso ha ben pensato – come sottolineavamo noi stessi – di non fomentare delle proteste che negli ultimi tempi si erano accese in modo particolarmente energico, destando la preoccupazione delle massime autorità.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta