Il Primato Nazionale mensile in edicola

Gerusalemme, 8 giu — E’ bufera sulle parole del rabbino capo di Gerusalemme Shlomo Amar, che senza mezzi termini ha paragonato la comunità Lgbt a «bestie selvagge» e ha deriso i religiosi che la sostengono.

Sangue di Enea Ritter

Il rabbino capo di Gerusalemme contro Gay pride e comunità Lgbt

Le esternazioni dell’ex rabbino capo sefardita di Israele arrivano proprio in occasione del mese del Pride che viene celebrato in tutto il mondo con manifestazioni, iniziative e una martellante campagna mediatica e commerciale. Campagna che vede schierate le più imponenti multinazionali, ormai da tempo desiderose di figurare come sponsor esibiti su striscioni e carri del Pride.

Black Brain

“Animali selvatici”

«Hanno partecipato alla parata dell’abominio, di cui dicono di essere orgogliosi», queste le parole di Amar. «Gli animali selvatici non si comportano in questo modo», ha aggiunto riferendosi alla parata del Gay Pride andata in scena a Gerusalemme settimana scorsa. Un’ulteriore marcia si terrà a Tel Aviv il 25 giugno. «Siamo arrivati ​​alla disgrazia, al degrado, alla corruzione. Qui ci sono persone, designate come amministratori di culto, che indossano una kippah e che partecipano alla sfilata», ha tuonato il rabbino contro la marcia Lgbt.

Leggi anche: «Il vaccino rende gay, abbiamo le prove». Il rabbino ortodosso fa infuriare il mondo Lgbt

Lo sdegno delle associazioni Lgbt

Le parole del rabbino hanno suscitato lo sdegno di Alon Shachar, direttore dell’Open House di Gerusalemme per l’orgoglio e la tolleranza Lgbt. Shachar ha condannato duramente i commenti di Amar .«Il rabbino capo di Gerusalemme Amar ha scelto di umiliare la comunità Lgbt, invece di inviare un messaggio di tolleranza e unità», ha dichiarato. «L’abominio qui non è rappresentato dalla parata, ma dalle posizioni tiranniche che esprime Amar». Shachar ha concluso dicendo che «non c’è spazio nella vita pubblica israeliana per un rabbino capo che esprime opinioni di questo tipo. Se solo i leader spirituali come il rabbino Amar potessero impegnarsi a unire le persone con l’amore invece di incitarle all’odio…».

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Cosa c’è di strano se un “Maestro” interpreta CORRETTAMENTE le scritture ? senza farsi corrompere dallo “spirito del tempo” .

    Complimenti RABBUNì , sembri quasi uno che ci crede DAVVERO ……
    non pensavo ce ne fossero ancora .
    Non credo nel TUO dio , ma provo RISPETTO per TE .

    L’ Amministratore Delegato del Vaticano , Francis , da tempo luma i sodomiti ….. ricchissima e chiassosa lobby .
    Casse vuote , soluzione ? sposiamo gli stramboidi .

    E non è neppure il più fetente …..Clemente V , a casse vuote , mise al rogo i Santi Cavalieri ! accusandoli di SODOMIA , tra le altre accuse false …. cambiare tutto per NON cambiare NIENTE .

    Immagino che l’ AD Vaticano ora flirti con vegani ed ecologisti …..

    prossima enciclica , De Riscaldamentus Globalis , sottotitolo : mettete un tappo al culo delle vacche !

    …oltre a chiedere a Sleepy Joe QUANTI marziani siano detenuti nell’ AREA51 ……

  2. Rabbj, si tratta di materialismo sfrenato sessocentrico (i proletari ponevano davanti la prole, questi il sesso). Sì disgrazia, sì degrado, no corruzione ma vera incontrollata auto-castrazione.

  3. Claro l’ortodossia talmudica non per forza è l’epressione del bolscevismo sionista mutaforma volgarmente detto sinistraglia!

    • Però, non tutti gli ebrei sono talmudisti (tanto meno sionisti).
      L’ebraismo, così come il cristianesimo e l’islam, non è costituito in un unico blocco ma è ugualmente frammentato in correnti, sette, etc…

  4. Due pesi e due muisure.. Quando le associazioni LGBT dicono che siamo degli aninali noi che crediamo nella famiglia naturale, nessuno si scandalzza! Nessuno si scandalizza nemmeno quando questa gente inneggia alle adozioni gay e agli uteri in affitto. Questo va bene! Allora sono veramente degli animali bastardi!!!! Non per le loro tendenze, ma per i loro atti. Ci sono fante persone omosessuali che mantengono la castità, perchè sanno che gli atti non sono sempre leciti e non sono sempre associati indissolubilmente alle tendenze. Se no pure i pedofili dovrebbero essere giustificati, perchè dicono che non possono fare a meno di molestare i bambini,

Commenta