Roma, 12 mag – Corea del Nord verso il Giappone. E con toni a quanto pare non pacifici, come riporta l’Ansa.

Corea del Nord, tre missili balistici lanciati verso il Giappone

La Corea del Nord provoca apertamente il Giappone. E lo fa con un gesto ben oltre le semplici dichiarazioni. Lo Stato guidato da Kim Jong Un non è nuovo a dimostrazioni di forza, presunta o reale, di questo tipo. Come non è nuovo ad azioni esterne piuttosto esplicite. In ogni caso Pyongyang ha virato verso Tokyo, e lo ha fatto senza tanti complimenti. Ed è così che la Corea del Nord lancia verso il mar del Giappone tre missili balistici a corto raggio. A riferirlo sono stati dei militari di Seul.

Per Pyongyang è la sedicesima “iniziativa” del 2022

L’azione appena descritta, secondo i conteggi dei militari sudcoreani, è la sedicesima di questo tipo, riferendosi solo a questa prima metà del 2022. L’ultima provocazione avviene in una circostanza temporale non certo casuale, dal momento che il fatto è avvenuto dopo due giorni dall’insediamento del nuovo presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol, oltre che nello stesso giorno in cui il Nord ha dichiarato apertamente dell’esistenza di un primo focolaio di Covid-19: una questione che il governo di Kim aveva sempre messo da parte, sostenendo addirittura di trovarsi in una situazione di “contagi zero”. Con la particolarità di aver richiesto, però, 4,7 milioni di dosi di vaccino. L’esecutivo, in quell’occasione, si era così espresso: “Bisogna ricordare che rafforzare le misure per la prevenzione dell’epidemia è un compito di enorme importanza e l’attenzione non deve essere allentata neanche per un momento”.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta