Zurigo, 25 lug – È morto questa mattina a Zurigo Sergio Marchionne. L’ex amministratore Delegato di Fca Auto aveva 66 anni. Era ricoverato in un ospedale di Zurigo dal 27 giugno, ufficialmente per un intervento alla spalla destra, anche se negli ultimi giorni si sono avanzate le ipotesi di un tumore devastante e delle complicazioni relative all’intervento.
Nel corso dell’intervento per l’asportazione del sarcoma alla spalla Marchionne sarebbe stato colto da embolia cerebrale e sarebbe precipitato in una condizione di coma irreversibile. Fino a questa mattina, però, nessuna notizia certa e nessun bollettino medico sono mai stati emessi dall’ospedale in cui era ricoverato. 
Il peggioramento delle sue condizioni di salute aveva determinato alla Fiat un cda d’urgenza sabato mattina, per sostituire la sua figura con Mark Manley. La sua ultima uscita pubblica risale al 25 giugno scorso, quando ha presenziato a un evento per la consegna di una Jeep all’arma dei Carabinieri.
Negli ultimi giorni Marchionne è stato assistito dai due figli, Alessio Giacomo e Johnatan Tyler, e dalla compagna Manuela.

2 Commenti

  1. emblema dell’economia che usa e passa sopra industria, nazioni, ideali…. un ottimo e moderno manager.
    che lo piangano i mercati, gli economisti e gli azionisti…

Commenta