Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 dic – Massimo Galli ne spara un’altra delle sue: l’estate ci sarebbe costata 20 mila morti. L’infettivologo più catastrofista d’Italia afferma convinto che “è un conto che mi fa fatica fare: più di 20 mila morti li avremmo potuti in larga misura evitare“. In che modo? Ovviamente non riaprendo il Paese, non allentando le restrizioni anti-coronavirus. Una affermazione grave e che lascia più di un dubbio sulla correlazione tra presunte scelleratezze agostane e l’attuale aumento dei decessi. Come se il periodo di incubazione del virus sia misteriosamente mutato.



Galli: “Non ripetere errori dell’estate per evitare la terza ondata”

Intervenuto ancora una volta ad Agorà su Rai 3, Galli ribadisce che ora più che mai non bisogna ripetere gli errori di quest’estate per scongiurare la famigerata terza ondata. “Sono cose che stiamo ripetendo da giorni. Se riesci a stabilire una tendenza favorevole – spiega l’infettivologo -, vuol dire che le misure prese stanno dando risultati ma non vuol dire che il virus sia scomparso. Non cantiamo la stessa canzone che è stata cantata più volte, anche spesso stonando, nel periodo estivo… il mancato rispetto delle note di questa canzone ci ha portato alla terribile ripresa autunnale”.

L’infettivologo teme l’esodo pre vacanze di Natale

Occhi puntati quindi verso le vacanze di Natale, in realtà già ridotte al lumicino dal Dpcm che vieta gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio. Quando gli chiedono se ci sarà un esodo prenatalizio tra il 19 e il 20 dicembre, Galli risponde che “le avvisaglie temo che ci siano tutte, se sono vere le prenotazioni” su treni e aerei già al completo per quei giorni. “Questo e’ un Paese – sottolinea il direttore del reparto Malattie infettive del Sacco di Milano – in cui si pensa che le soluzioni individuali siano assolutamente lecite. Ma poi ti scagli contro gli altri che non si comportano nel modo giusto per garantire la sicurezza di tutti. Ma la sicurezza di tutti parte dai nostri comportamenti“, conclude.

Onnipresente da settimane in tv, Galli fa continuo terrorismo psicologico sulla pandemia. Il suo obiettivo preferito sono gli italiani “irresponsabili”. Nei giorni scorsi li ha accusati di aver contagiato parenti e genitori anziani. Arrivando a dichiarare di essere stanco di doverli “consolare” in caso di morte per Covid-19. Anche in questo caso, ovviamente, colpa dei cittadini “untori”.

Adolfo Spezzaferro 



La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. E ….. chissenefrega ?????

    Se tutti i giorni uscissero i bollettini dei MORTI per

    INFARTO , ISCHEMIE e malattie legate a patologie del cuore
    CANCRO
    incidenti stradali

    forse ci accorgeremmo che i MILLE morticini (ma sono VERAMENTE ! 1000 ????) per coviddi sono ….. 4 GATTI !!!!!! 0,2 % dei contagiati !!!!

    il vecchio Parkinsoniano …. HA ROTTO i COGLIONI coi suoi morticiini !!!!

    siamo 80 MILIONI …. 20.000 … sono ….. NESSUNO !!!!!

    1 morto è un omicidio …. 1 milione …. una STATISTICA !!!! (AH)

  2. Per chi lo ignorasse …. il FESSACCHIOTTO è lo stesso che fece
    CAGARE addosso Conte … che chiese lo STATO d’ Emergenza ….
    preconizzando 800.000 MORTI !!!!
    Calcolati come ? Il 10 % di 8 milioni di CONTAGIATI ….. e PERCHè ????
    perchè H1N1 aveva una mortalità pari al 10% !!!!!

    Galli … NAVAFFANCULO !!!!! ricalcola con lo 0,2 % ASINO !!!!!!
    …. se sei capace di fare i conti ….. OVVIAMENTE ……

  3. Ah , scusate …. quanto a MORTI ….

    La MERS sta al 35 %
    SARS al 15 %
    Ebola al 95 %
    aviaria al 10 %
    Suina al 20 %

    questa RIDICOLA Pandemia … (Pande CHE ????) allo 0,2 %

    in pratica …. NON MUORE NESSUNO !!!!! NESSUNO !!!!! ZERO %

    Ne arrivasse una VERA ????? sai i PIAGNONI in TV !!!!!!

    MORIREMO TUTTI !!!! 20.000 MORTI !!!! dice Urlo di Munch Galli !!!

    con la spagnola sarebbero stati …. circa 4 MILIONI …..

    e furono anche di più nel 1920 …… ma , per fortuna, Galletto Galli non rompeva il cazzo all’ epoca ….. spadino l’ avrebbe fatto fucilare ….

Commenta