Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 23 nov – Una donna è stata trovata morta questa mattina a Milano, nel parco di Villa Litta, nella zona di Affori, periferia nord della città. Secondo la Scientifica si tratta di omicidio. Ad ucciderla una ferita profonda alla gola. La città ripiomba così nel terrore dell’orco del parco, dato che questa è la quarta aggressione nel giro di pochi mesi. Tutte nella stessa zona: il Parco Nord.



A fine agosto una donna di 81 anni è stata stuprata da uno uomo che non è mai stato rintracciato. Pochi giorni dopo un 15enne è stato assalito e anche su di lui sembra sia stata tentata una violenza sessuale. A metà novembre una ragazza è stata stuprata nel parco vicino all’ospedale Niguarda, che si trova a poca distanza dal Parco Nord. Questa mattina una donna è stata sgozzata, con un unico fendente, mortale.

Da quanto si è saputo finora, questa mattina la donna, Marilena Negri, italiana di 67 anni, stava portando a spasso il cane. La donna abitava nel quartiere, insieme al nuovo compagno dopo che circa dieci anni fa il marito era morto in seguito a un incidente stradale. Erano le 7.20 quando è stata ritrovata da un passante riversa a terra in prossimità di uno degli ingressi al parco, vicino a una panchina. Il suo cane è stato trovato legato a un palo. Quando sono arrivati i soccorsi sembrava che la donna fosse ancora viva e si era diffusa la voce che Marilena avesse descritto il suo aggressore. Un particolare che è stato posi smentito.

Forse le immagini di una telecamera del Comune posta poco lontano da dove è stata ritrovata la donna, potrebbero fornire ulteriori informazioni sulla dinamica dell’omicidio. La Polizia è incuriosita dal fatto che quando è stata ritrovata, la donna aveva indosso, oltre a dei leggings neri, una minigonna grigia e un cappotto, anche una parrucca.

Anna Pedri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta