Roma, 15 giu – Dmitry Medvedev sull’Ucraina non usa parole di circostanza, come riporta Tgcom24. E se qualche dubbio sui toni non poteva porsi neanche prima, adesso non si può far altro che registrare continue escalation.

Per Medvedev l’Ucraina non esisterà più

La dichiarazione è stata pubblicata dalla Tass, e non è certamente delle più dolci, sebbene più “cinica” che violenta. Per l’ex-presidente russo Dmitry Medvedev l’Ucraina non esisterà più nel giro di un paio d’anni. Per essere precisi, la questione è stata posta in forma di domanda sul canale Telegram ufficiale. Un quesito molto provocatorio riportata da Adnkronos: ”Solo una domanda: chi ha detto che l’Ucraina tra due anni esisterà ancora sulla mappa del mondo?”.

Le dichiarazioni precedenti contro l’Occidente

Precedentente l’ex-presidente russo si era già lasciato andare a dichiarazioni non esattamente tranquille, sebbene frutto anche di evidente frustrazione per una situazione che, in questo momento, non fa comodo a nessuno, quanto meno nella vecchia Europa. Sempre sul suo canale Telegram, Medvedev aveva infatti scritto: “Mi viene spesso chiesto perché i miei post sono così duri. La risposta è che li odio. Sono bastardi e imbranati. Vogliono la nostra morte, quella della Russia. E finché sono vivo, farò di tutto per farli sparire”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta