Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 mag – Infuria la polemica intorno alle dichiarazioni del direttore generale del gigante farmaceutico francese Sanofi, Paul Hudson. Hudson ha dichiarato ieri che saranno gli Stati Uniti ad ottenere per primi la fornitura di vaccino contro il coronavirus, quando questo sarà sintetizzato. (Il «quando» è d’obbligo, dal momento che né Sanofi né le altre multinazionali del farmaco in corsa per il vaccino hanno raggiunto, per il momento, dei risultati apprezzabili). Il motivo? Gli Usa forniscono un maggiore sostegno finanziario al gruppo farmaceutico. Lo riferisce Il Fatto Quotidiano.

Sanofi oggi ha ulteriormente inasprito la polemica intorno a sé spiegando che l’azienda non riserverà agli Usa una corsia preferenziale se l’Unione Europea si mostrerà «altrettanto efficace» nel finanziare lo sviluppo della cura. «In questo periodo gli americani sono efficaci – ha detto a BFM-TV il presidente di Sanofi France, Olivier Bogillot – anche l’Ue deve esserlo altrettanto, aiutandoci a mettere a disposizione molto rapidamente il vaccino». Insomma, il messaggio è chiiaro: più soldi ci date, più salirete nella graduatoria di coloro che avranno un accesso immediato alla cura.

Hudson ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione Trump, che avrebbe investito grandi somme a sostegno della ricerca del gruppo farmaceutico. L’anticipo sull’Europa, spiega sempre il direttore generale, potrebbe essere di qualche giorno o di qualche settimana. La sottosegretaria all’Economia francese, Agnès Pannier-Runacher ha definito l’annuncio «inaccettabile». Dello stesso avviso anche il primo ministro francese Edouard Philippe, che è intervenuto in suo sostegno dichiarando che «La parità di accesso di tutti al vaccino non è negoziabile». 

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. E chissenefrega del vaccino; è molto probabile che sarà inutile qualsiasi vaccino dato che questo virus, come tanti altri in giro, muta continuamente.Da circa 30 anni inoltre molti vaccini vengono coltivati in feti abortiti che a volte hanno una quantità di dna estraneo al nostro in grado di generare patolgie gravi.Ma i poteri occulti che hanno creato questa falsa pandemia, che colpisce nel 96% dei casi persone con 1 o piu’ malattie,ci vogliono far credere che dobbiamo rimanere incarcerati e controllati fino a che non ci danno un vaccino con microchip per controllarci come bestie.

Commenta