Il Primato Nazionale mensile in edicola

Salò, 14 feb – Benito Mussolini rimane cittadino onorario di Salò, città simbolo della Repubblica sociale italiana. Ieri sera, a tarda ora, il Consiglio comunale ha respinto a maggioranza la mozione per la revoca della cittadinanza al Duce nella città sulle rive del Garda dove nel 1943 fu fondata la Rsi. La mozione presentata dal gruppo di opposizione “Salò Futura” è stata bocciata con 14 voti contrari, tutti quelli della maggioranza di centrodestra più due della lista di minoranza Insieme per Salò (vicina alla Lega). Favorevoli alla revoca solo i tre consiglieri del gruppo che l’avevano proposta. La seduta è stata controllata a vista dalle forze dell’ordine per timore di disordini. Infatti in Piazza Vittoria, davanti al palazzo municipale c’erano schierati polizia locale, carabinieri e Digos.

Sindaco di Salò: “Mozione strumentale e anacronistica”

La cittadinanza onoraria fu attribuita a Mussolini dal commissario prefettizio di Salò nel 1924. Ieri la maggioranza del sindaco Giampiero Cipani ha respinto la mozione con la motivazione che “l’unico modo per debellare l’ideologia sbagliata del fascismo è dimostrare con i fatti che la nostra idea di Stato, liberale e democratico, è quella giusta”. E “per farlo – spiega la maggioranza del consiglio comunale – bisogna lavorare seriamente, ascoltare pazientemente anche chi non la pensa come noi e convincerlo con le opere e l’esempio della bontà delle nostre idee. Mortificare l’avversario vinto, infierire su di lui, non lo elimina, ma lo rigenera. Riteniamo questa mozione strumentale e anacronistica, per questo votiamo contro e ce ne assumiamo serenamente ogni responsabilità“.

Certo è che la cittadinanza in questione conserva a tutt’oggi un forte valore simbolico, anche per l’innegabile importanza storica del binomio Salò-Mussolini.

Adolfo Spezzaferro

1 commento

  1. Non prendiamoci per il culo ….. mica siamo GrulloCattoKom !
    a Salò , come a Predappio Ben é un Brand Turistico ! come la madonna per mediugorge …..

    e non a caso ho scritto brand e non l’ Italico “marchio” ……