Il Primato Nazionale mensile in edicola

Napoli, 6 giu – Il richiamo della foresta deve essere stato assolutamente irresistibile per la donna africana di 30 anni che l’altro ieri, nella centralissima piazza Vittoria a Napoli, si è prima denudata completamente e poi si è arrampicata su di un albero. L’immigrata, senza fissa dimora e che in passato aveva già dato segni di squilibrio psichico ha iniziato a strappare fiori e rami dall’albero, lanciandoli sui passanti, urlando frasi senza senso e richiamando così l’attenzione degli increduli turisti e cittadini che si trovavano lì per caso. Ci sono volute due ore per convincere la donna a scendere dall’albero: i Vigili del fuoco, intervenuti con una gru, hanno convinto la squilibrata a lasciare il suo “rifugio” e rimettere i piedi per terra.

Cristina Gauri

3 Commenti

  1. Un’altra cosa che l’EGOISMO patologico dei buonisti ignora: la malattia e il disagio mentale causati da questo sistema balordo e criminale.
    Sradicare interi popoli dai loro paesi,condurli a forza in Europa,popoli che nulla hanno a che fare con gli Europei.
    E questi radical shit di sta gran minchia che recitano slogan acefali del tipo: “restiamo umani”.
    Restate idioti invece.

Commenta