Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 25 sett  – In Gran Bretagna migliaia di automobilisti disperati hanno riempito dodi taniche di benzina per paura di una crisi del carburante nel Regno Unito.



Gran Bretagna, la corsa alla benzina

Nonostante gli appelli alla calma, migliaia di automobilisti in Gran Bretagna hanno ignorato le rassicurazioni del governo di Boris Johnson e si sono riversati in massa nelle strade, bloccandole, tanto che è stato necessario l’intervento della polizia per riportare i conducenti alla calma.

Le immagini virali

Sono diventate virali le immagini che mostrano conducenti “avidi” che fanno scorta di benzina, che già scarseggerebbe. Alcuni di loro avevano più taniche nel bagagliaio delle loro auto, riempendole mentre altri facevano la fila per ore per raggiungere la prima pompa disponibile. Nel frattempo, circa 400 stazioni di proprietà del gruppo EG stanno limitando i clienti a 30 sterline di benzina per dare a tutti una “equa possibilità di fare rifornimento”.

Il problema dell’approvvigionamento

Si prevede che Boris Johnson rilasci e conceda i visti a migliaia di conducenti stranieri nel tentativo di affrontare la carenza di benzina, e anche i soldati saranno arruolati per smaltire le file. Altre fotografie mostrano automobilisti disperati in coda per la benzina alle 5:45 di questa mattina alla stazione di Alperton di Sainsbury mentre la caccia al carburante è continuata durante la notte. I genitori che dovevano portare i figli a scuola venerdì non sono potuti arrivare alle pompe,.

Mancano gli autisti per le cisterne

I problemi sono stati iniziati dopo che BP ed Esso hanno ammesso giovedì che la mancanza di autisti per cisterne di benzina stava avendo gravi effetti sulle consegne. La notizia ha portato a una corsa ai distributori di benzina con il risultato che centinaia di alcuni tipi di carburante sono rimasti senza carburante e decine hanno chiuso del tutto.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta