Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 apr – “Ieri in Italia sono state somministrate oltre 500mila dosi di vaccino. Grazie alle donne e agli uomini del Servizio sanitario nazionale e a tutte le istituzioni per il gran lavoro di squadra. Il vaccino è la vera strada per uscire da questi mesi così difficili”. Così su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia il traguardo raggiunto (con ritardo) dal piano vaccini. E Matteo Salvini torna alla carica: I numeri parlano. Entro maggio abolizione del coprifuoco“.



Piano vaccini, Figliuolo: “Raggiunto obiettivo 500mila vaccini al giorno”

L’Italia dovrebbe aver raggiunto l’obiettivo delle 500mila dosi al giorno. Lo ha detto il commissario per l’emergenza Francesco Figliulo nel corso della registrazione di Porta a Porta. “I dati mi danno una proiezione di una forbice (tra le 480-520mila) che dovrebbe essere attorno al target” ha detto sottolineando che ci sono “le potenzialità per arrivare anche a 600-700mila”. Figliuolo ha poi rinnovato la richiesta di seguire il piano “in maniera strutturata e ordinata: questo ci può portare ad uscire e a far sì che tutti i cittadini si sentano figli dello stesso padre, che poi è l’Italia e la nostra Costituzione”.

Black Brain

“Entro metà luglio il 60% degli italiani avrà prima e seconda dose”

Entro “la metà di luglio il 60%” degli italiani “dovrebbe aver avuto la prima e la seconda dose” di vaccino, annuncia Figliuolo sottolineando che in base ai piani l’immunità di gregge all’80% è “auspicata per la fine di settembre”. “Credo che in questo modo – ha aggiunto – si passerà un’estate abbastanza tranquilla, fermo restando che servirà ancora utilizzare la mascherina, rispettare il distanziamento e l’igiene”.

Ecco le dosi a disposizione e quelle in arrivo

Allo stato attuale in Italia sono disponibili circa 5,5 milioni di dosi di vaccini. Con i due milioni di dosi di AstraZeneca e il mezzo milione tra Moderna e Johnson&Johnson arrivati oggi e in distribuzione alle regioni l’obiettivo impossibile da raggiungere ad aprile delle 500mila somministrazioni al giorno è ora solo una questione logistica. Infatti a maggio sono attesi 15 milioni di vaccini – forse 17 secondo il commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo (a fronte dei 9 di aprile) – e a giugno ben 31 milioni, più di un milione al giorno in media. Sempre, sia chiaro, che le aziende farmaceutiche rispettino gli accordi sulle consegne.

Salvini: “I numeri parlano. Obiettivo cancellare il coprifuoco entro metà maggio”

La notizia di quota 500mila vaccinati raggiunta è stata subito presa al balzo da Matteo Salvini, che vuole l’abolizione del coprifuoco, misura illogica e iniqua. “Entro maggio il ritorno al lavoro e alla vita penso sia un obiettivo assolutamente raggiungibile”, dice ai microfoni di Radio Capital. “Andare al cinema, al centro commerciale anche al sabato, andare a bare un caffè al bar, nelle zone gialle”, sono gli obiettivi. Ma soprattutto, precisa il leader della Lega, “il mio obiettivo è la libertà, la cancellazione del coprifuoco entro metà maggio”. Anche perché “i numeri parlano. Ieri in Lombardia ci sono state 115mila vaccinazioni. Siamo vicini a quota 500mila” dosi al giorno, conclude Salvini.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Nel caso questi vaccini sperimentali nel medio lungo termine creino molti malati cronici e malattie autoimmuni ovviamente nessuno dei politici pagherà un fico secco perchè diranno “ce lo avevano detto gli scccienziati”.”Scienziati” spesso con un impact factor(che indica la qualità e numero di pubblicazioni scientifiche) pari a quasi zero

  2. Sì, appunto. Ormai è chiaro (lo dice la tv) che questi vaccini sperimentali spazzeranno via il covid. Almeno fino a quando si dirà: ooh, accipicchia! C’è la nuova variante… dobbiamo fare ancora un piccolo sforzo… sperimentiamo qualcos’altro e intanto restate chiusi in casa senza rompere i

Commenta