Il Primato Nazionale mensile in edicola

Pavia, 10 dic – Mentre sono ancora calde le polemiche relative alla tragedia della discoteca di Corinaldo, dove sono morti cinque adolescenti e una mamma di 39 anni, a Pavia si è verificata una maxi emergenza a scuola. Uno studente ha spruzzato dello spray urticante e trenta persone sono finite in ospedale.
L’Areu, l’azienda regionale emergenza-urgenza ha riferito che le ambulanze sono arrivate all’Istituto tecnico industriale G. Cardano in via Verdi. Secondo quanto si è appreso, due 15enni presentano sintomi da intossicazione più gravi rispetto agli altri compagni, e per questo dovrebbero essere trasferiti all’ospedale San Gerardo di Monza, specializzato in questo tipo di problematiche. In totale sono trenta i codici verdi che per lo più sono stati ricoverati all’ospedale San Matteo di Pavia.
Le dinamiche sono ancora da chiarire, ma quello che si sa è che al momento 30 studenti sono rimasti intossicati e trasferiti in ospedale. Le loro condizioni sembrano non destare preoccupazione. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e i vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza.
I fatti si sono verificati attorno alle 11 meno venti, pare negli spogliatoi della palestra dell’istituto, probabilmente durante l’ora di ginnastica. Immediatamente si è scatenato il panico. Gli studenti che si trovavano negli spogliatori hanno iniziato a fuggire e urlare e qualcuno, nel caos, è rimasto ferito.
Anna Pedri
 
 
 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta