Roma, 20 gen – Un terzo covo per il boss Matteo Messina Denaro. Secondo quanto riporta l’Ansa, è l’ultimo ritrovamento degli agenti, avvenuto nella giornata di ieri, successivamente all’arresto dell’uomo lunedì scorso. Nel frattempo, gli investigatori fanno una scoperta interessante nel primo appartamento usato come rifugio dal boss.

Ecco il terzo covo di Messina Denaro

Il terzo covo di Messina Denaro si trova in un appartamento al primo piano di una palazzina gialla. Siamo sempre a Campobello di Mazara, nel trapanese, a poche centinaia di metri dal primo rifugio, e neanche troppo distante dal secondo, trovato nella giornata di ieri. Una strada tranquilla, via San Giovanni, forse ancora più isolata rispetto alle altre due. L’appartamento è vuoto e secondo quanto emerso sarebbe in vendita. Gli agenti sono riusciti a trovarlo seguendo le tracce di un trasloco e al momento stanno cercando di capire se vi sia collegato un bunker blindato simile a quello ritrovato nella casa di Errico Risalvato. Nel primo appartamento del boss, intanto, una scoperta interessante…

Cosa hanno trovato gli agenti a Vicolo San Vito

Documenti e codici, sigle e numeri: ecco cosa hanno trovato gli agenti nel primo covo di Messina Denaro, scoperto dopo l’arresto dell’uomo, che si trova nello stesso Comune nel vicolo San Vito. Secondo quanto riporta Palermo Today, i ritrovamenti non sarebbero da sottovalutare, in quanto sarebbero contenuti in un’agenda personale del boss. Libretto che potrebbe essere molto prezioso, insieme ad altri appunti datati 2016: fogli sparsi che potrebbero essere utili a ricostruire la rete di relazioni dell’uomo, visti i contatti scritti su di essi. Molti farebbero parte della “borghesia mafiosa” più volte citata dal procuratore Maurizio De Lucia, anche appartenenti alla classe medica locale.  Secondo quanto emerso ci sarebbe anche un quadro contabile, riportante cifre piuttosto consistenti.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta