Il Primato Nazionale mensile in edicola

Grottaferrata, 27 giu – Con il ritorno del caldo tornano i “colpi di calore” degli immigrati ospitati nei centri di accoglienza sparsi in tutta Italia. Si ricorderanno i casi della scorsa estate, con sedicenti profughi che si aggiravano nudi per le strade dei comuni del nord  e centro Italia. Ora la storia di ripete, e tocca a Grottaferrata in provincia di Roma,  dove un gambiano di 29 anni è stato arrestato mentre gironzolava nudo in località Squarciarelli.
L’africano è ospite di un noto centro di accoglienza della zona, il “Mondo Migliore” di Rocca di Papa. Un centro già finito nel mirino delle proteste, soprattutto quelle di CasaPound, i cui attivisti già la scorsa primavera ne hanno chiesto la chiusura con un blitz durante il consiglio comunale di Grottaferrata, affinché non venisse aperto un ulteriore centro Sprar. CasaPound chiese spiegazioni sull’adesione al sistema di accoglienza immigrati da parte dell’amministrazione comunale, ma in tutta risposta i militanti vennero fatti allontanare dalla sala consiliare.
L’ospite naturista nel pomeriggio di ieri ha seminato, a dir poco, imbarazzo tra la gente. Il gambiano, di cui non si sa ancora se sia affetto da problemi di natura psichica come è stato per quanti si sono comportati come lui la scorsa estate. Quel che si conosce è, però, la sua natura violenta. Poco prima di essere fermato dai Carabinieri, infatti, per futili motivi aveva aggredito un 41enne italiano in un bar poco lontano. Poi si è spogliato e ha cominciato a vagare per il quartiere.
Non solo: quando i militari dell’Arma sono intervenuti per fermarlo ha dato di matto e ha cominciato a tirare calci e pugni agli agenti, ferendo a una mano uno dei due carabinieri contro cui è stata lanciata una bottiglia di vino. Pare fosse ubriaco. Una volta arrestato e indentificato come ospite da tre settimane del vicino centro di accoglienza, celibe e nullafacente e in possesso di numerose differenti identità, il gambiano è stato trattenuto in caserma in attesa del Rito Direttissimo.
Anna Pedri

2 Commenti

  1. La presenza di costoro sul sacro suolo della Patria è un autentico oltraggio alla Gloriosa Civiltà dei CESARI ! W I D S !

Commenta