Il Primato Nazionale mensile in edicola

Voghera, 21 lug – Chi era Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso con un colpo di pistola dall’assessore di Voghera Massimo Adriatici? Il 39enne aveva alle spalle una lunga “carriera” criminale, con reati che vanno dalla truffa allo spaccio.



Voghera, il profilo di Youns El Boussetaoui

Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso a Voghera, era una nota conoscenza delle forze dell’ordine tanto che era colpito da un ordine di cattura da eseguire da parte della Stazione dei carabinieri di Biella, emesso lunedì 19 luglio, per il reato di ricettazione.

Black Brain

Doveva essere arrestato

El Boussetaoui risultava irregolare sul suolo italiano e senza fissa dimora. Da almeno una decina di giorni era oggetto di segnalazioni per ubriachezza molesta e numerose richieste di interventi alle forze dell’ordine a Voghera. In oltre 10 anni aveva accumulato numerosi ordini di lasciare il territorio Ue e relative violazioni a tali ordini.

Un lungo curriculum di reati

Oltre ai reati di ingresso illegale nel territorio dello Stato e immigrazione clandestina, nel passato del marocchino ucciso a Voghera vi sono reati come minacce, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Già arrestato per spaccio di droga dai Carabinieri della Compagnia di Voghera, aveva a suo carico numerose altre denunce e arresti per produzione e spaccio di stupefacenti. La vittima della sparatoria di Voghera era stato incriminato anche per evasione, reati di falsità in scrittura privata, falsa attestazione, falsità materiale, uso di atto falso e truffa. Non da ultimo, ricettazione e porto d’armi e oggetti atti a offendere.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

15 Commenti

  1. “lunga carriera criminale”? si parla di un individuo problematco seguito dai servizi sociali.
    magari potrebbe incentivare il suo articolo sulla rabbia e sull’odio razziale.

  2. Secondo Cingolati, il ministro della transizione ecologica, il mondo c stato progettato (da chi ?), per ospitare tre miliardi e mezzo di persone.

  3. O poverino un individuo problematico, o povero cuccioloooo, problematico sii soprattutto per i cittadini onesti.
    Ma basta con questo buonismo!!! ha avuto quel che si meritava, tanto meglio che ora i servizi sociali smetteranno di sperperare risorse per un parassita maledetto come lui a favore di chi é piú meritevole.
    Ed é un bene se passa il segnale che certe bestie, a prescindere da nazionalitá o etnia qui non le vogliamo a piede libero e rischiano di lasciarci la pelle!! colpirne uno per educarne cento

  4. Mi sembra che la vittima sia già stata condannata a morte per il suo comportamento, non credo che avrà giustizia.
    Per me era un uomo, come tale un mio fratello, andava aiutato non giustiziato.
    Per quanto riguarda l’eccesso di legittima difesa vorrei far notare alcune cose :
    La pistola, normalmente, chi la porta la tiene in fondina con la sicura inserita e senza colpo in canna.
    Chi la tira fuori per usarla deve :
    Sganciare il fermo sulla fondina; Tirare fuori l’arma; mettere il colpo in canna; togliere la sicura; mettere il dito sul grilletto e premere du di esso per sparare .
    Tutto questo sarebbe accaduto per caso?
    E la persona a cui è accaduto questo era anche un ex delle forze dell’ordine che io rispetto e ritengo degli esperti nell’uso delle armi!
    Non sta a me giudicare, spero che i magistrati non si lascino influenzare dai pregiudizi dovuti ai comportamenti dell’uno e dell’altro e sappiano fare giustizia.

  5. Per me il delinquente, la persona con cui non vorrei mai avere a che fare sei tu, che hai l’umanità di uno scarafaggio. Puoi fare più male tu che un cristo ubriaco per strada

  6. nelle risse da strada “kill o be killed , lo insegnano dalla notte dei tempi” , ergo dal momento dell’azione il suddetto non aveva scampo o colpiva o sarebbe stato ferito da qualche coccio di lama o di bottiglia, la cronaca nera quotidiano sui giornaletti tipo Today parla di codeste nequizie!

  7. problematico da breve tempo prima aveva moglie e 2 figli e una vita regolare, ma i reati li aveva già accumulati, si è chiesta perche la moglie se ne è andata con i figli ? Questo non significa certo che va ammazzato a caso, ma evitiamo questi commenti strappalacrime fuori luogo

  8. la fondina non è obbligatoria , il colpo in canna è perfettamente lecito, e la sicura ormai non la ha più quasi nessuna semiautomatica, sopratutto con un calibro cosi piccolo che a volte non riesce a perforare nemmeno gli indumenti se sono pesanti

  9. Tu non capisci un cazzo di armi statti zitto. Prima cosa l’assessore di questa cappella deve andare in carcere! e’ un pericolo pubblico. Ha sparato per ammazzare o perlomeno mettere subito ko il povero marocchino. dopo averlo provocato .La 22 ammazza eccome ha anche la sicura ,lui sapeva benissimo che una 22 non ferma nessuno a differenza di una 9×21 che dovunque ti becca come minimo sei a terra ,per questo ha mirato al cuore sapendo che la sua 22 blocca un a persona solo se colpisce organi vitali.

  10. Comunque se ridanno il porto d’armi a una faccia da pazzoide cosi’ mi faccio prete. Vai vai che 16 anni di galera te li farai sceriffo de sta ceppa. Qualche marocchino incazzato

  11. cRETINO CHE NON SEI ALTRO.. NESSUNA PISTOLA e consigliabile portarla col colpo in canna e senza sicura soprattutto se te la nascondi tra le palle che non hai ,qualunque pistola ha la sicura . se mettono in liberta’ questo delinquente di assessore mi tolgo dalla lega.

Commenta