Il Primato Nazionale mensile in edicola

La digitalizzazione di numerose attività online riguardanti il settore dell’intrattenimento, del cinema e della musica ha fatto sì che la quantità di servizi e vantaggi per degli utenti sia notevolmente cresciuta. Oggi è infatti possibile accedere digitalmente a cataloghi di grandi dimensioni, il contenuto dei quali è tutto completamente online, trovando a propria disposizione nel giro di pochi secondi una quantità di titoli mai raggiunta prima, peraltro in costante aggiornamento.

piattaforme streaming
Fonte: Unsplash.com

Lo streaming per film e telefilm e le grandi piattaforme di condivisione di contenuti video

Il settore della riproduzione dei contenuti video in streaming è uno dei più interessati dalla rivoluzione del digitale, in quanto mette a disposizione degli utenti iscritti alle proprie piattaforme online film, serie televisive, documentari, reality show e tanti altri programmi televisivi gratuitamente, come nel caso di RaiPlay, o a pagamento nel caso di abbonamenti mensili o annuali come per Now TV, TIMvision e piattaforme simili. I dati parlano chiaro: andando a considerare Netflix, uno dei colossi in questo settore, si può notare come gli iscritti in Italia nel 2020 abbiano superato i 28 milioni, quasi un terzo della popolazione totale del paese, mentre nel resto del mondo intero gli abbonati abbiano raggiunto i 195 milioni. Questi dati sono inoltre sempre in crescita, proprio come le piattaforme sono sempre in aggiornamento con le ultime novità: offrono non solo grandi classici e “blockbuster”, ma anche film e telefilm in anteprima. In molti casi questi titoli vengono prodotti dalle stesse piattaforme che li distribuiscono, come la serie TV originale Netflix “L’estate in cui imparammo a volare” o “The Expanse” di Amazon Prime Video.

I cataloghi online delle piattaforme destinate all’intrattenimento

Anche il settore dell’intrattenimento ha beneficiato del passaggio al digitale grazie al trasferimento online di tutte le attività più interessanti tipiche dei casinò “tradizionali”. Oggi infatti piattaforme come il slot online Betway Casinò ospitano tutti i giochi da casinò più importanti, come roulette, blackjack e poker, ma anche un catalogo sempre aggiornato con decine e decine di slot machine, da titoli famosi come la slot “Immortal Romance” e la slot “Book of Oz” alle ultime novità come “9 Masks of Fire”. Grazie allo streaming (in questo caso si tratta di streaming in diretta e non on demand come per le piattaforme di riproduzione di contenuti video o audio) è possibile giocare online anche in “modalità live”: si tratta di cimentarsi in partite in tempo reale guidate da croupier, proprio come accade dal vivo nei casinò più famosi del mondo, con la differenza che grazie all’interfaccia digitale è possibile monitorare i propri progressi e le proprie vincite in diretta, in maniera ottimizzata rispetto all’esperienza tradizionale che ci si aspetta quando si frequenta un casinò fisico.

Le piattaforme di streaming audio, tra abbonamenti gratuiti e a pagamento

Infine, anche il mercato delle piattaforme dedicate alla riproduzione di contenuti audio in streaming trae beneficio dagli stessi vantaggi degli altri servizi prima elencati: non solo un aggiornamento costante delle innovazioni tecnologiche che li caratterizzano, ma anche un catalogo costantemente in espansione, in grado di offrire ai propri utenti titoli sempre aggiornati. Piattaforme famose come Spotify e Deezer, ma anche servizi emergenti come Audible (appartenente al gruppo Amazon) e Storytel, mettono infatti a disposizione dei propri utenti un catalogo sempre più ampio, a cui è possibile accedere sia gratuitamente (in prova o in versione “light”) che a pagamento, potendo usufruire di funzioni differenti. L’abbonamento a pagamento a Spotify Premium, ad esempio, consente di accedere a funzioni avanzate, studiate per fornire all’utente un’esperienza di ascolto ancora più interessante, come la possibilità di ascoltare brani offline o di saltare le numerose pubblicità presenti invece nella versione gratuita. Chi è già abbonato ad Amazon Prime, invece, potrà trovare all’interno dei servizi inclusi nel proprio abbonamento anche Amazon Music, senza dover pagare un prezzo aggiuntivo, dotato di un catalogo che comprende oltre 50 milioni di titoli, contro i 70 milioni e più di Spotify (che va però pagato a parte).

streaming online
Fonte: Unsplash.com

Lo streaming e più in generale la digitalizzazione di un servizio consentono agli utenti di usufruire di funzioni avanzate e, soprattutto, di avere a propria disposizione cataloghi che sarebbero impensabili da mantenere in maniera “analogica” nel caso delle piattaforme di streaming video e audio, o che offrono novità e servizi in più rispetto all’intrattenimento tradizionale nel caso dei casinò online.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta