Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bologna, 3 dic – Gianni Morandi non può di certo essere definito un “pericoloso” negazionista no mask. I suoi social sono tutti un florilegio di quadretti idilliaci fotografati dall’onnipresente Anna. Eppure un suo scatto ha fatto imbestialire i talebani del coronavirus, spingendolo a replicare “a tono” (ma sempre garbato).

Gianni Morandi senza mascherina al ristorante

“Ieri ero a Roma per lavoro e ho incontrato a pranzo un vecchio amico, Rudy Zerbi.
A Roma, zona gialla, i ristoranti sono aperti e a tavola eravamo in tre, c’era anche Anna. Dopo aver mangiato un piatto di pasta, Rudy ed io abbiamo concluso il pranzo con una quantità esagerata di buonissimo dolce” ha scritto Gianni Morandi sui social “Anna ci ha fatto una foto insieme, con il piatto di portata e l’abbiamo postata su Facebook e Instagram, forse l’avete vista”.

1 dicembre.
Ieri ero a Roma per lavoro e ho incontrato a pranzo un vecchio amico, Rudy Zerbi.
A Roma, zona gialla, i…

Pubblicato da Gianni Morandi su Martedì 1 dicembre 2020

 

“Apriti cielo!”

“La distanza fra noi forse non raggiungeva il metro, inoltre non avevamo la mascherina.
Apriti cielo! Sui social sono arrivati centinaia di commenti e tutti mi tiravano le orecchie per questa foto che dava una immagine superficiale e un messaggio sbagliato in questo momento. Mi sembrava fosse un peccato veniale ma alla fine mi sono sentito un po’ in colpa” scrive ironico di il cantautore bolognese “a scanso di equivoci, da oggi in poi terrò sempre la mascherina, anche in casa, mi laverò continuamente le mani, starò sempre alle regole e non andrò nemmeno al ristorante” e poi l’immancabile: “Foto di Anna”, in cui è immortalato mentre nel suo ufficio, al computer, indossa una mascherina coi colori della sua squadra del cuore, il Bologna. Una replica garbata e ironica a chi ha preso un po’ troppo sul serio il ruolo di sceriffo del covid.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

Commenta